Accumuli localmente ingenti sulla Sicilia, si chiude la prima giornata prettamente autunnale sull’isola

Doveva essere la giornata clou dell’ondata di maltempo, è cosi è stata. L’allerta arancione della protezione civile così come il nostro ‘avviso meteo’ della mattinata sono stati prontamente confermati dagli eventi. La giornata di mercoledì si è presentata subito perturbata con temporali che fin dalle prime ore della mattinata hanno interessato le zone meridionali centrali della Sicilia. Con il passare delle ore il minimo di bassa pressione secondario ha marciato verso le zone ioniche apportando su di esse quantitativi di pioggia localmente molto elevati specie per quanto riguarda il catanese e soprattutto il siracusano dove le umide correnti di levante hanno esaltato piogge di natura orografiche nelle aree più esposte. Precipitazioni diffuse si sono abbattute anche sull’ennese, il nisseno, la costa meridionale siciliana ed il palermitano sud-orientale. Ad ora di pranzo un pericoloso sistema temporalesco di tipo V-Shaped si è formato sul basso versante ionico andando ad impattare nuovamente sul siracusano con fulminazioni moderate, colpi di vento e tantissima pioggia con nuovi pesanti disagi specie tra Siracusa, Avola ed Augusta. L’ammasso temporalesco si è poi spostato verso nord andando ad interessare nuovamente Catania e l’intero hinterland con nubifragi, allagamenti ed ingrossamento dei fiumi su parte della provincia. Il fiume Aci tra Acireale e Aci Catene è straripato con danni e disagi ingenti ma fortunatamente non si registra nessun ferito.

Accumuli stazioni SIAS aggiornato alle ore 20:45

Acquazzoni sono stati segnalati anche sul messinese ionico fino alla città dello stretto sempre durante il pomeriggio. Contemporaneamente lungo il versante tirrenico l’attivazione di un flusso umido orientale/nord-orientale con l’ausilio di nuovi ammassi piovosi in risalita da sud-est ha attivato una fase piovosa persistente con locali nubifragi tra messinese e palermitano (nuovamente colpita la zona a nord di Palermo) dove ha continua a piovere senza sosta da ora di pranzo fino alla serata. Dalla mappa delle stazioni SIAS possiamo notare degli accumuli localmente ingenti sul territorio regionale. Tra tutte troviamo: Siracusa 112mm, Francofonte (SR) 99mm, Catania 84mm, Lentini (SR) 83mm, Pedara (CT) 57mm, Paternò (CT) 55mm, Linguaglossa Etna-Nord 65mm (CT), Antillo (ME) 54mm, Mineo (CT) 67mm. Altri accumuli degni di nota si sono registrati a Nicolosi (CT) 54mm, Tre Castagni (CT) 62mm, Scicli (RG) 51mm, Novara di Sicilia (ME) 52mm e Palermo NW-Bobhouse che ha totalizzato 70mm giornalieri. I dati sopracitati si riferiscono agli accumuli totalizzati fino alle ore 20:45.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/