Alla scoperta del ‘Sole di mezzanotte’, uno dei fenomeni astronomici più affascinanti della Terra

Con l’approssimarsi delle stagioni calde si va incontro ad uno straordinario fenomeno astronomico che coinvolge alcune regioni del nostro pianeta: il cosiddetto ”Sole di mezzanotte”. Il Sole di mezzanotte è un particolare fenomeno caratterizzato dall’inconsueto status che il Sole mantiene sopra l’orizzonte durante l’intera notte. In prossimità del solstizio d’estate, l’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre, a latitudini superiori a 66° 33’, fa in modo che il Sole non si abbassi al di sotto dell’orizzonte anche dopo la mezzanotte, dando vita ad un interminabile tramonto. Questo curioso fenomeno è osservabile esclusivamente nelle regioni oltre i circoli polari, a nord dell’artico e a sud dell’antartico, durante le rispettive estati. A seconda della latitudine di osservazione, il Sole può non tramontare per numerosi giorni consecutivi. Alla latitudine di 66° 33’ non scende la notte per circa due settimane. A Capo Nord (lat. 71° 10’) è giorno per 75 giorni continui, da metà maggio fino alla fine di luglio; nelle isole svalbard (la parte più settentrionale della Norvegia) il Sole è presente in cielo da aprile ad agosto, mentre ai Poli il Sole non tramonta per 6 mesi.

Meraviglioso Sole sopra l’orizzonte che illumina di rosso le isole Lofoten. Crediti: Jern Allan Pedersen/ visitnorway.com

Quando ciò accade nell’emisfero nord (circolo polare artico) contemporaneamente avviene il fenomeno opposto e complementare dall’altra parte dell’emisfero (circolo polare antartico) ovvero il ”buio di mezzoggiorno” o ”notte polare”. In quest’ultimo caso, per via dell’inclinazione dell’asse terrestre, il sole non sale mai sopra l’orizzonte e quindi è notte per tutto l’arco della giornata (il fenomeno può estendersi per differenti periodi, da poche settimane ad un massimo di 6 mesi, a seconda delle coordinate geografiche). Tuttavia esistono delle regioni in cui si manifesta il sole di mezzanotte ma non la notte polare. Dato che a sud del circolo polare antartico le uniche aree popolate sono avamposti scientifici, questi due fenomeni (Sole di mezzanotte e buio di mezzogiorno) sono esclusivamente vissuti in modo difforme dagli abitanti residenti nei seguenti Paesi a nord del circolo polare artico: Fennoscandia, Russia, Canada, Alaska, Groenlandia, Norvegia; mentre l’Islanda essendo poco più a sud del circolo polare gode soltanto del fenomeno della ”notte bianca”.

Tromsø,la più grande città della Norvegia del nord durante la ”notte polare” viene investita dal maestoso fenomeno dell’aurora boreale. Crediti: visitnorway.com

In questo caso il Sole non è visibile all’orizzonte poichè tramonta, ma a causa del fenomeno della rifrazione è presente la luce crepuscolare per svariate notti e quindi non si ha una notte fonda. L’arcipelago delle isole Lofoten (Norvegia), è uno dei luoghi più pittoreschi per contemplare il sole di mezzanotte (a questa latitudine si manifesta tra la fine di maggio e la metà di luglio). In Finlandia il picco del giorno polare cade il 21 giugno, i finlandesi amano festeggiare il Sole di mezzanotte facendo le ore piccole con escursioni in canoa, pesca e golf per tutto il loro periodo estivo (che termina a metà luglio). Questo straordinario spettacolo naturale merita davvero di essere vissuto almeno una volta nella vita!

 

Articolo di: Alessia Tumminello

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia