Alta pressione sugli scudi per il weekend, tanto sole e piogge ancora lontane

Un saluto ai nostri lettori e ancora Buone Feste.

E’ un inverno avido di piogge quello che stiamo vivendo in questo dicembre, con un’alta pressione troppo invadente al punto tale da limitare gli effetti delle perturbazioni atlantiche deviando il grande freddo verso le regioni orientali del nostro continente.

ANALISI

Sono poche le novità che ci attendono per questo weekend. L’alta pressione, mantenendo sempre il suo fulcro nell’ovest europeo, sarà ulteriormente rinvigorita grazie ad un profondo vortice depressionario presente a ridosso delle isole Azzorre. Esso, nella sua risalita verso nord, richiamerà masse di aria più miti provenienti dalle latitudini meridionali che, alimentando l’anticiclone, lo faranno di fatto “gonfiare” ulteriormente portando i suoi massimi fin sulle isole britanniche dove si registreranno anomalie termiche davvero notevoli.
Tale struttura, al momento inattaccabile, terrà su una botte di ferro la nostra isola, al riparo sia dalle perturbazioni atlantiche, sia dal grande freddo che rimarrà confinato sul nord-est dell’Europa.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND

Venerdì 28 dicembre: avremo condizioni di cielo parzialmente nuvoloso lungo la fascia tirrenica con qualche addensamento in più sulle aree più interne, altrove cielo sereno o poco nuvoloso per tutto il giorno.

Sabato 29 dicembre: rispetto a venerdì la nuvolosità sarà un po’ più diffusa con gli addensamenti che si concentreranno soprattutto sul settore tirrenico dove il cielo si presenterà parzialmente o irregolarmente nuvoloso, specie sulle aree più interne, altrove poco o parzialmente nuvoloso.

Domenica 30 dicembre: giornata simile a quella di venerdì con cielo parzialmente nuvoloso lungo il settore tirrenico, altrove maggiori spazi soleggiati con cielo al più poco nuvoloso.

TEMPERATURE VENTI E MARI: le temperature saranno generalmente stazionarie, solo in lieve aumento la domenica. Durante la notte assisteremo a fenomeni di inversione termica in particolare nelle vallate dell’entroterra in assenza di ventilazione e nuvolosità. I venti soffieranno deboli o localmente moderati dai quadranti settentrionali mentre i mari si manterranno generalmente poco mossi o localmente mossi, specie lo Ionio.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia