Caldo africano sugli scudi, registrati i primi picchi vicini ai +40°C

Richiamato direttamente dal deserto del Sahara, l’anticiclone subtropicale africano ha raggiunto puntualmente la Sicilia in questo inizio di settimana. Isoterme fino a +24°C ad 850hPa si sono spinte fin verso le province occidentali durante la notte (che è stata prettamente calda con minime sulle coste sopra i +20°C quasi ovunque) mentre durante la giornata sono continuate a transitare isoterme attorno alla +20/+22°C alla stessa quota che hanno “infuocato” parte del territorio regionale; puntualmente sono arrivati i primi valori veramente alti della stagione. La solita Catenanuova (EN) oggi ha varcato la soglia dei +40°C per la prima volta quest’anno con una massima di 40,2°C anche se il caldo ha interessato buona parte dell’ennese. Molto caldo anche tra siracusano e catanese con numerose località che si sono spinte vicine o localmente superiori ai +38°C. Clima torrido ha interessato buona parte delle vallate interne con massime di tutto rispetto anche tra trapanese e palermitano con locali picchi di +35°C. Temperature più contenute su buona parte dei litorali dove a rubare la scena, è stata senza dubbio l’umidità che ha raggiunto valori molto elevati (specialmente sul messinese) provocando condizioni di caldo afoso e fastidioso sulle aree vicino il mare. Nei prossimi giorni l’ondata di caldo continuerà ad interessare la nostra isola mostrando il suo volto più cruento tra mercoledì e giovedì con punte che, specie sulla Sicilia orientale, potrebbero agevolmente toccare i +42/+43°C! A corredo dell’articolo è presente una mappa dove è possibile consultare le località più calde di oggi.

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/