Didattica

Meteo didattica – Alla scoperta delle nubi: gli altostrati

L’altostrato è una nube media, posta ad un’altitudine di circa 2/6 mila m d’altezza, i suoi colori possono essere grigiastro o tendente all’azzurrognolo, mai bianco. Essi si formano quando una massa di aria calda ai livelli medi dell’atmosfera si scontra con una massa di aria fredda, molto spesso è un precursore di un fronte caldo in avvicinamento, ed indica che ...

Read More »

Alla scoperta di uno dei fenomeni meteorologici più affascinanti: l’arcobaleno

Quante volte ognuno di noi, soprattutto da bambini,  è rimasto affascinato da quei “misteriosi” colori nel cielo nero dopo un temporale? Parliamo dell’arcobaleno, un fenomeno ottico di rifrazione e riflessione dei raggi solari su minuscole gocce d’acqua. La sua spiegazione scientifica fu data nel 1637 grazie a Cartesio, mentre invece fu Isaac Newton a svolgere il famoso esperimento che mostrò ...

Read More »

Entra nel vivo la stagione dei temporali di calore, ecco come si formano e si sviluppano

Nonostante un lento ma graduale miglioramento, la primavera anche nei prossimi giorni continuerà a mostrarci il suo volto instabile, favorendo lo sviluppo dei consueti temporali di calore durante le ore più calde della giornata. Soprattutto lungo i rilievi dell’Appennino centro-settentrionale e fra Alpi e Prealpi. Del resto proprio in questo periodo dell’anno, con l’arrivo dei primi tepori primaverili del mese ...

Read More »

L’affascinante fenomeno della nebbia, come si forma e quante tipologie di nebbia conosciamo?

Fra tutti i fenomeni meteorologici la nebbia è senza ombra di dubbio uno fra i più affascinanti e misteriosi. In sostanza rappresenta un oscuramento degli strati più bassi dell’atmosfera, prossimi al suolo, causato dalla rapida condensazione del vapore acqueo. I fattori essenziali che favoriscono la formazione della nebbia sono diversi; 1) una umidità relativa molto elevata (80%–100%) 2) un sensibile ...

Read More »

Meteo didattica – Alla scoperta delle nubi: i cirrocumuli

Rieccoci quì con il consueto appuntamento sullo studio dei vari tipi di nubi, oggi parleremo dei cirrocumuli. I cirrocumuli sono delle nubi alte comprese fra i 5000 e 13000 metri d’altitudine e composte per lo più da cristalli di ghiaccio. Sono disposte in strati sottili e in distese più o meno vaste oppure in banchi formati da piccoli elementi. I ...

Read More »

Le nubi: cosa sono, come si formano e la loro classificazione

Le nubi iniziarono ad essere studiate circa due secoli fa dagli studiosi Jean Baptiste Lamark prima, e da Luke Howard dopo, che ne spiegò non solo la loro formazione, ma ne diede anche i primi nomi in latino. Le nubi si formano quando nell’atmosfera ha luogo il fenomeno della condensazione.  Se la condensazione avviene a temperature superiori a 0 gradi, ...

Read More »

Meteo didattica – Alla scoperta delle nubi: i cirrostrati

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle nubi. Precedentemente abbiamo parlato dei Cirri oggi ci soffermeremo su una sottocategoria di essi, ovvero i cirrostrati. Il cirrostrato è infatti una nube della stessa natura dei cirri ma, caratterizzato da un velo continuo che può anche arrivare a coprire totalmente o parzialmente il cielo. E’ considerato inoltre uno dei responsabili del fenomeno dell’alone ...

Read More »

Meteo didattica – Alla scoperta delle nubi: i cirri

Il cirro è una nube bianca d’alta quota (9000 – 1000 metri) a forma di fiocco sfilacciato, composta da cristalli di ghiaccio. Al tramonto, quando il Sole è basso rispetto all’orizzonte, il suo colore varia dal bianco originario passando dapprima per il giallo, poi per il rosa, il rosso e, infine, quando non più illuminata, al grigio. Abbiamo varie tipologie di ...

Read More »

Inversione termica: perchè a volte in pianura fa più freddo che in montagna

Quando l’anticiclone influenza pesantemente il clima di una determinata area, con conseguente assenza di nuvolosità, si registrano, specie nelle aree pianeggianti e nelle vallate, temperature notturne particolarmente rigide, valori termici che risultano essere addirittura inferiori rispetto alle aree collinari o montane. Quando accade ciò significa che si sta verificando un fenomeno chiamato: inversione termica. Per capire bene il concetto di ...

Read More »