Ci attende un weekend discreto ma occhi puntati sulla giornata di sabato per l’avvicinarsi di una perturbazione

Un saluto a tutti i lettori dalla redazione del CMS.

Dopo un inizio settimana caratterizzato da tempo discreto seppur con qualche incertezza, siamo giunti in prossimità del weekend dove una perturbazione tenterà l’ingresso sul Mediterraneo con esiti alquanto incerti.

ANALISI

Partiamo esaminando le immagini che ci giungono dal satellite che evidenziano ad ovest la presenza di una perturbazione di origine atlantica, seguita da masse d’aria di origine artica marittima. Questa perturbazione viaggia in seno ad una saccatura, che nella giornata di domani giungerà sul Mediterraneo centro occidentale e tenderà a dividersi in due tronconi, la parte settentrionale andrà a coinvolgere le regioni del nord Italia, mentre il ramo meridionale, darà vita ad una goccia fredda in quota.
Proprio qui che entra in gioco l’incertezza, mentre il modello ECMWF (Europeo), vede il suo transito in prossimità della Sicilia, con il minimo che per Sabato transiterà su Malta, il modello americano GFS vede un percorso più meridionale, con la depressione che per sabato sarà posizionata in prossimità del mar Libico.

Nel primo caso (ECMWF) avremmo un maggior coinvolgimento con fenomeni che interesseranno maggiormente settore occidentale e meridionale della Sicilia, ma anche le restanti aree verrebbero coinvolte, se pur con fenomeni più sporadici.
Nel secondo caso (GFS), la nostra isola ne verrebbe meno coinvolta, e i fenomeni interesseranno sempre il settore occidentale, ma in forma debole e sporadica, coinvolgendo ma molto marginalmente, il settore centro-meridionale dell’isola, ma con fenomeni davvero blandi. 

Alla luce di tale analisi cerchiamo di tracciare una linea previsionale per i prossimi giorni.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND

Venerdì 9 novembre: Avremo condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso al mattino sul settore centro-settentrionale, parzialmente nuvoloso altrove. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità a partire da sud col cielo che si farà man mano nuvoloso o molto nuvoloso specie su siracusano ed ennese con possibili fenomeni sporadici; schiarite sulla fascia tirrenica dove il cielo si manterrà parzialmente o irregolarmente nuvoloso.
Le temperature saranno stazionarie o in lieve aumento mentre i venti soffieranno deboli o moderati dai quadranti meridionali, da nord-est sul settore tirrenico ma in graduale rotazione da sud entro sera. Infine i Mari, poco mosso il Tirreno, mossi i restanti bacini.

Sabato 10 novembre: tempo perturbato sulle isole Egadi con rovesci e temporali sparsi che potranno risultare anche intensi, instabilità anche sul trapanese e successivamente sul palermitano con piogge a carattere sparso. Qualche fenomeno sarà possibile anche fra agrigentino, ragusano e catanese ma si tratterà di piogge per lo più sporadiche. Piogge più insistenti in arrivo dalla sera sul settore ionico, specie catanese. Altrove molte nubi ma generalmente asciutto. Le temperature saranno generalmente stazionarie e su valori in linea con le medie stagionali mentre i venti soffieranno deboli o moderati di scirocco, localmente da nord-est sulla fascia tirrenica, mari mossi o localmente molto mossi. (attendibilità 60 %)

Domenica 11 novembre: avremo condizioni di cielo parzialmente o irregolarmente nuvoloso con maggiori addensamenti sul settore centro-orientale, specie dal pomeriggio, dove non escludiamo deboli ed isolate piogge.  Le temperature saranno stazionarie o in lieve aumento mentre i venti soffieranno deboli o localmente moderati dai quadranti settentrionali. Per quanto riguarda i mari, lo Ionio risulterà molto mosso, mossi i restanti bacini.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara e Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/