Il cielo di maggio offrirà svariati eventi astronomici

Oltre ai principali sciami meteorici di questo periodo (le più importanti rimangono senza dubbio le Liridi di Aprile e le Eta Aquaridi dei primi giorni di Maggio) contribuiscono all’attività meteorica, altri gruppi di ‘’Meteoroidi’’ (più comunemente conosciute come stelle cadenti) minori tra cui: le Alpha Scorpidi, le Ofiuchidi Sud e le Arietidi, originati da corpi di varia genesi. Le Alpha Scorpidi sono presenti dal 1 maggio al 31 maggio, in direzione sud, nei pressi della stella rossa Antares dello Scorpione, si distinguono per la loro brillantezza e per la moltitudine di colori.

Le Ofiuchidi Sud (che molti chiamano Sagittaridi) sono uno sciame eclitticale poco studiato, attivo sino al 19 maggio, con maggiore attività prevista tra stanotte e l’alba di martedì proprio in concomitanza con  la “luna nuova”; la sua assenza nel cielo favorirà unna migliore osservazione del fenomeno.

Le Arietidi, anche chiamate “stelle fantasma” (in quanto trattasi di uno sciame diurno che permette delle ristrette condizioni per essere ammirate; il momento migliore per osservarle è ad alba iniziata,con radiante vicino al sole, compaiono da giorno 22 del mese di Maggio fino al 2 Luglio, con il picco il 7 Giugno.

A sommarsi ai fenomeni effimeri di Maggio sopra citati, si aggiungono due splendide Congiunzioni astrali. La notte del 17 Maggio, la Luna si troverà nel punto più vicino alla Terra nel corso della sua orbita, tale fenomeno prende il nome di Perigeo: il nostro satellite apparirà come un enorme falce,tra le luci del crepuscolo, in compagnia di Venere (pianeta più luminoso della volta celeste). La seconda congiunzione di fine mese vedrà il gigante gassoso Giove, fare da coprotagonista nella notte del 27 Maggio a fianco alla Luna in stato “Gibbosa crescente” e quindi quasi piena.

Articolo di: Alessia Tumminello

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/