Il CMS allarga i suoi orizzonti: ONLINE la prima stazione di rilevamento a Piazza Armerina (EN) in collaborazione con la PROTEZIONE CIVILE

Era il 31 dicembre 2018, quando l’idea prendeva forma e veniva effettuato un sopralluogo in una località in provincia di Enna, Piazza Armerina. 
Da tempo con l’idea condivisa del nostro staff di allargare la nostra rete stazioni di rilevamento, abbiamo preso contatto con Michele Bellanti, addetto alla sezione ODV ARMERINA EMERGENZA PROTEZIONE CIVILE, a cui è stato esposto il nostro progetto e che ringraziamo vivamente.
Stipulato l’accordo ed effettuati i dovuti sopralluoghi il nostro Staff Tecnico, composto da Francesco Cannizzaro, Stefano Ferrera, e Paolo Provenzano hanno iniziato le operazioni di montaggio di una Davis Wizard 3, la quale in fase di montaggio verrà corredata di un pluviometro e da uno schermo solare passivo a 5 piatti della medesima marca.
Il nostro tecnico Stefano Ferrera, insieme a Francesco Cannizzaro sceglie di effettuare un montaggio di tipo a parete/pavimento. L’intero palo è così composto: dalla base (particolare staffa incernierata a perno) montata al suolo, questa scelta è stata ponderata per poter alzare l’intero palo stesso.
La prima parte del palo di 4,50 metri di lunghezza totale con misura per lato 60×60, sostiene n° 2 angolari con lunghezza totale di 3 metri con misura per lato 50×50, dove abbiamo ricavato anche delle scale di accesso, rigorosamente saldate ed imbullonate alla parte sottostante tramite n°3 bulloni in acciaio inox aisi 316, così come tutta la bulloneria presente per garantire lunga vita.

Sul finire, quindi salendo verso la parte sommitale, abbiamo montato un terzo modulo con lunghezza di 2 metri totali con lato 40×40, sempre in acciaio inox, dove sono ospitate le principali sensoristiche della stazione: pluviometro, anemometro/banderuola e termometro.
Prima della messa in opera il palo è stato trattato con 2 mani di primer di fondo e altre 2 mani di vernice per preservare la struttura dagli agenti atmosferici. L’intera struttura è stata alzata tramite un sistema di carrucole, assicurato al potente verricello di un fuoristrada.
La struttura per una lunghezza che supera generosamente i 9,50 metri dal suolo, è stato assicurata per mezzo di n° 3 tiranti dello spessore di 0,5 mm alla struttura-cabinato della Protezione Civile.

Tutte le opere di costruzione sono state realizzate nel garage/officina del nostro socio fondatore Stefano Ferrera e dopo un lavoro minuzioso, il 13 agosto 2019, sotto un sole cocente sono iniziate le operazioni di montaggio fisico della stessa struttura.
La sinergia fra i nostri soci Stefano Ferrera e Francesco Cannizzaro, insieme al supporto software di Paolo Provenzano ha reso possibile questo importantissimo traguardo.
Adesso la stazione, perfettamente funzionante raccoglie dati ad una posizione posta a 730 metri s.l.m, fornendo alla Protezione Civile una raccolta continua di dati su un’area, fino ad oggi sprovvista di informazioni in ambito meteorologico.

Di seguito le foto che testimoniano e spiegano le varie fasi del sopralluogo, costruzione e montaggio.