Ecco il picco delle Leonidi, lo sciame meteorico novembrino per eccellenza

Giunti a metà del mese di novembre, è arrivato il tempo di assistere ad uno degli sciami meteorici annuali responsabili di alcune delle più intense tempeste meteoriche della storia. Le Leonidi sono famose per aver registrato in alcuni sporadici anni un elevatissimo tasso di meteore, raggiungendo picchi fino a 50.000 meteore all’ora. Nella stragrande maggioranza dei casi comunque, questo sciame meteorico si presenta con una sfilata di meteore molto più esigua rispetto ai dati strabilianti registrati in alcuni anni, ragion per cui anche per questo 2018 le aspettative sul numero delle Leonidi si aggirano intorno alle 20 meteore l’ora incirca. L’appuntamento con le Leonidi si verifica ogni anno a novembre, quando l’orbita terrestre attraversa la scia dei detriti disseminati dalla cometa Temple-Tuttle, che ogni 33 anni si fa strada orbitando attorno al Sole.

Il fascino delle Leonidi immortalato in uno scatto nel Novembre 2012. Crediti: Stéphane Vetter (Nuits sacrees)

Sebbene il nostro pianeta attraversa questa nube di polveri già dalla metà del mese, i giorni di massima attività saranno quelli del 17,18 e 19 novembre con picco massimo tra la notte di sabato e la mattinata di domenica dove si registerà, appunto, il picco estremo di ‘scie luminose’. Bisognerà voltare il proprio sguardo verso Est, considerando che il radiante nasce rigorosamente in direzione della costellazione del Leone. L’ideale per seguire il maggior numero di stelle cadenti è, come sempre, recarsi in un ambiente lontano dalle grandi città (inquinamento luminoso) e osservare il cielo dalla mezzotte in poi, mentre la Luna pian piano si dilegua ad ovest fino ad abbassarsi sotto l’orizzonte intorno le 01:30. Meteo permettendo (situazione molto complicata quest’anno sulla Sicilia) nei prossimi giorni potremo gustare la splendida sfilata di ”stelle cadenti” fino alle prime ore del mattino.

 

Articolo di: Alessia Tumminello

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia