Inverno alla ribalta, freddo e maltempo in arrivo tra S.Silvestro e Capodanno

Negli ultimi giorni la Sicilia è stata interessata da una persistente fase stabile e asciutta grazie alla presenza dell’anticiclone delle Azzorre che, con la sua parte più orientale, è riuscita ad abbracciare anche la nostra isola. I cieli in parte sereni e la mancanza di ventilazione persistente hanno favorito ripetute inversioni termiche notturne con freddo specie durante le prime luci dell’alba con gelate diffuse. La stabilità atmosferica sopracitata si è interrotta definitamente già durante la giornata odierna, a causa del passaggio della coda di una perturbazione nord-atlantica in scivolamento verso i Balcani che favorirà condizioni di rinnovata instabilità sulla nostra isola sino alla prima parte di lunedì. Contemporaneamente, in sede atlantica, delle pulsazioni verso sud del Vortice Canadese provocheranno l’innalzamento dell’area anticiclonica azzorriana verso l’Europa occidentale che riuscirà a coinvolgere anche il Regno Unito e l’Islanda.

Sinottica meteo prevista per la notte di S.Silvestro. Modello: MeteoNetwork / Elaborazione: CMS

Aria artico-continentale riuscirà così a tuffarsi sul Mediterraneo centro-orientale provocando la nascita di un minimo depressionario tra il mar Ionio e la Grecia proprio tra la giornata di S. Silvestro e Capodanno che calamiterà un nucleo freddo (sino a -32 a 500hPa) verso le regioni meridionali italiane. Il nuovo anno si aprirà dunque con piogge, rovesci e qualche temporale accompagnati da un sensibile calo delle temperature che saranno destinate a portarsi al di sotto delle medie stagionali. Isoterme sino alla -3 ad 850hPa (circa 1500m) raggiungeranno l’isola apportando la prima neve dell’inverno oltre i 6-700 metri lungo le aree più esposte. Il tempo sarà volto ad un miglioramento generale dalla seconda parte di martedì pur mantenendosi altamente variabile con nuovi epidosi piovosi sparsi in arrivo durante la giornata di mercoledì dove, carte attuali alla mano, si andrebbe a concretizzare un nuovo peggioramento del tempo per via di moderate infiltrazioni fredde ed instabili che cominceranno ad introdursi sullo Stivale dalla porta della Bora.

PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI:

Lunedì 31 dicembre (S.Silvestro): durante la nottata rovesci e temporali sparsi lungo la fascia tirrenica, specie sul messinese con possibili grandinate. Quota neve attorno ai 1100/1200 metri sui Nebrodi. Altrove cielo irregolamente nuvoloso con qualche fenomeno possibile fra settore occidentale ed il versante ionico. Tra mattina e pomeriggio ancora nuvolosità sparsa sul nord Sicilia con fenomeni sparsi, localmente grandigeni. Entro la serata nuovo peggioramento in arrivo sul comparto settentrionale con piogge e temporali sparsi tra trapanese, palermitano e specialmente messinese. Possibili grandinate con quota neve in calo fin sui  900/800 metri sul comparto orientale. Freddo con temperature in calo. Venti moderati-forti di tramontana in rinforzo, specie dalla serata. Mari generalmente mossi con moto ondoso in aumento sino ad agitato per quanto concerne il Tirreno durante la serata.

Accumulo pluviometrici previsti sino alle ore 06.00 di mercoledì 2 Gennaio. Modello: MeteoNetwork / Elaborazione: CMS

Martedì 1 gennaio (Capodanno): in nottata fenomeni sparsi lungo il comparto centro-settentrionale ed orientale isolano con locali temporali tavolta anche grandigeni (specie sull’area dello Stretto). Quota neve in calo fin sui 600 metri tra Peloritani e comprensorio etneo settentrionale, generalmente al di sopra dei 7-800 metri sulle province centro-occidentali. Qualche spolverata possibile anche sui Monti Erei alla stessa quota. Durante il mattino ancora tempo variabile sul nord dell’isola con residue precipitazioni (moderato stau tra Madonie e Nebrodi). Cielo da poco ad irregolarmente nuvoloso altrove. Dal pomeriggio tempo asciutto su tutto il territorio. Freddo con temperature stazionarie o in lieve calo. Ancora venti generalmente moderati o sostenuti da nord su buona parte dell’isola. Mari generalmente mossi o agitati specie i bacini settentrionali ed occidentali, moto ondoso in diminuzione dal pomeriggio.

Mercoledì 2 gennaio: al mattino cielo da poco o parzialmente nuvoloso du tutta la regione. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità a partire dalle province occidentali e settentrionali con fenomeni deboli-moderati in arrivo entro la serata tra trapanese, palermitano, messinese e comparto meridionale siculo. Quota neve attorno ai 1200 metri in calo dal pomeriggio-sera. Temperature minime in generale calo con freddo specie al mattino, massime in leggero rialzo. Venti generalmente deboli dai quadranti occidentali o nord-occidentali. Mari generalmente poco mossi, tendenti a molto mossi o agitati i bacini occidentali e settentrionali entro fine giornata.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia