L’AUTUNNO alza la voce: in arrivo la prima vera ONDATA DI MALTEMPO della stagione, poi possibile parentesi calda

La redazione del CMS augura una buona domenica ai nostri lettori.

Dopo la fase instabile dei scorsi giorni, abbiamo assistito ad un graduale e timido miglioramento delle condizioni atmosferiche sulla nostra regione, dovuta ad una temporanea espansione di una propaggine dell’anticiclone delle Azzorre, garantendo una giornata relativamente discreta e temperature gradevoli che non si discostano molto dalle medie stagionali.

ANALISI

Tale tregua è destinata tuttavia ad avere vita breve in quanto, a causa di un temporaneo indebolimento della struttura del vortice polare, a partire dalla giornata di domani si verranno a creare i presupposti per una spinta verso il nord-atlantico dell’anticiclone delle Azzorre, con conseguente estensione verso il Mediterraneo centro occidentale di una profonda saccatura atlantica, che andrà a trafiggere la struttura anticiclonica che si dividerà in 2 tronconi, uno in pieno Atlantico (Azzorre) l’altro invece sull’Europa orientale (anticiclone europeo), alimentata da aria relativamente fredda ed instabile di origine nord-atlantica.
Successivamente il ricompattamento del vortice polare, andrà a tagliare la saccatura atlantica, dando origine, sul mediterraneo centro occidentale, ad una struttura di bassa pressione autonoma, che influenzerà il tempo anche sulla nostra regione durante la prima metà della settimana entrante.
Secondo le ultime elaborazioni modellistiche, questa depressione, anziché traslare da ovest verso est, tra la giornata di mercoledì e quella di giovedì, tenderà a sprofondare nell’entroterra algerino, andando ad attivare, sul Mediterraneo centrale, un richiamo caldo di origine nord-africano accompagnato da un deciso rialzo termico.

EVOLUZIONE

Lunedì 9 settembre

Inizialmente avremo condizioni di cielo nuvoloso per nubi stratificate in arrivo da sudovest, con tendenza, nel corso della giornata ad un’ulteriore intensificazione della nuvolosità a partire dal settore occidentale siculo in rapida espansione al resto dell’isola, associata a precipitazioni di debole o moderata intensità.
Nel corso delle ore centrali del giorno, possibile formazione di nubi ad evoluzione diurna, specie sulle aree interne della Sicilia centro orientale, che daranno luogo a precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, con possibili sconfinamenti lungo le aree costiere del versante ionico.
Nel corso della serata, tendenza a temporanea attenuazione di nubi e fenomeni.
I venti saranno deboli di direzione variabile o a regime di brezza lungo le aree costiere, con tendenza a disporsi dai quadranti meridionali ad iniziare dal Canale di Sicilia e settore occidentale siculo.
Mari generalmente poco mossi
Temperature stazionarie o in lieve aumento.

Martedì 10 settembre

In mattinata avremo condizioni di cielo nuvoloso ma con tendenza ad un nuovo aumento della nuvolosità a partire da ovest, a cui saranno associate precipitazioni di debole-moderata intensità in estensione, nel corso della giornata, a buona parte del territorio regionale,
con ulteriore intensificazione nel corso della serata e nottata tra la giornata di martedì e quella di mercoledì.
I venti saranno moderati da Scirocco, con locali rinforzi lungo il canale di Sicilia e settore sud occidentale siculo.
Mari: mosso il Canale di Sicilia e lo Ionio meridionale, poco mosso il mar Tirreno.
Temperature in generale ulteriore lieve aumento, più sensibile per quanto riguarda le minime, complice la copertura nuvolosa e la ventilazione dai quadranti meridionali che accompagna il peggioramento.

Mercoledì 11 settembre

Giornata in gran parte caratterizzata da condizioni di tempo instabile, con precipitazioni più intense ed estese lungo il settore meridionale ed orientale, ove non si esclude la possibilità di rovesci o temporali.
Nel corso della serata, graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dalla Sicilia occidentale, mentre insisteranno su quella orientale, specie il messinese.
Venti inizialmente moderati dai quadranti meridionali, tendenti ad attenuarsi e a disporsi, nel corso del pomeriggio, temporaneamente dai quadranti nord occidentali a partire dal trapanese.
Mari: mosso il Canale di Sicilia e lo Ionio meridionale, poco mosso il mar Tirreno.
Temperature senza grosse variazioni di rilievo.

Giovedì 12 settembre

Condizioni atmosferiche in graduale miglioramento in quanto la circolazione depressionaria tenderà a sprofondare verso l’Algeria.
In mattinata avremo ancora condizioni di cielo nuvoloso o localmente molto nuvoloso ovunque con residui fenomeni lungo il versante ionico dell’isola, in graduale miglioramento nel corso della giornata, anche se i cieli rimarranno parzialmente nuvolosi.
I venti si disporranno nuovamente dai quadranti meridionali, divenendo moderati con locali rinforzi lungo il Canale di Sicilia e aree costiere limitrofe.
Mari: da poco mosso a mosso il Canale di Sicilia e lo Ionio meridionale, poco mosso il mar Tirreno.
Temperature in sensibile aumento, specie per quanto riguarda i valori massimi, soprattutto lungo le aree dell’entroterra siculo.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia