L’Estate di San Martino, scienza o solo leggenda?

La festa di San Martino è una ricorrenza celebrata in tutta Italia, l’11 novembre, caratterizzata da diverse usanze regionali. Ad essa viene inoltre associato un periodo dell’autunno che si contraddistingue per un clima particolarmente mite, quasi a rievocare un ritorno dell’estate appena trascorsa. Molti di voi si chiederanno: si tratta solo di una credenza o vi sono fondamenti scientifici?

CENNI STORICO-RELIGIOSI

Questa ricorrenza è legata alla figura di San Martino di Tours e alla tradizione che racconta di come Martino, soldato dell’impero romano, durante una ronda notturna nell’inverno del 335 divise il suo mantello con un mercante seminudo. Miracolosamente il freddo si affievolì e comparve il sole: fu quella, per molti a divenire la prima “Estate di San Martino.”
Le feste di San Martino in Sicilia sono l’occasione giusta per gustare le classiche caldarroste e il buon vino novello, ma anche il pane casereccio e i dolci tipici di questa ricorrenza, come i biscotti di San Martino. Nella zona di Palermo possiamo gustare il Tricotto, un biscotto di forma tondeggiante aromatizzato con semi d’anice che viene gustato con il vino moscato. Poi ricordiamo i Sammartinelli imbottiti di ricotta e cioccolata.

ESTATE DI SAN MARTINO IN AMBITO METEOROLOGICO

Leggende a parte, il nome di Estate di San Martino, condiviso anche con altre culture come in Francia, Spagna e nei paesi anglosassoni (dove viene chiamata Indian Summer, cioè estate indiana), deriverebbe proprio dal fatto che è tipico, specie nella prima metà di Novembre, assistere a un periodo relativamente quieto e mite delle condizioni atmosferiche, ad interrompere, in alcuni casi bruscamente, i primi episodi “freddi” di ottobre.

Tutto ciò avviene ad opera dell’Anticiclone delle Azzorre se non addirittura di promontori anticiclonici di matrice nord-africana e poiché in questo periodo dell’anno il nostro emisfero ha iniziato solo da poco a raffreddarsi e sebbene il Sole sia ormai piuttosto basso e le ore di luce si siano notevolmente ridotte, basta poco per ritrovare il tepore soprattutto durante le ore del giorno.

Scavando indietro negli anni possiamo citare alcuni esempi di “estate di San Martino” come nell’autunno 2015, dove le prime 2 settimane di novembre sono state caratterizzate da un clima eccezionalmente mite. In totale controtendenza invece il San Martino del Novembre 1965, con il maltempo protagonista proprio ad iniziare dal giorno 10.

Tuttavia, statisticamente parlando, vi è un’effettiva tendenza al verificarsi di condizioni miti anticicloniche specie durante la prima metà del mese di Novembre, dove le prime incursioni artiche alle medie latitudini causano spesso risposte anticicloniche possenti con conseguenti fasi particolarmente miti sul Mediterraneo.

 

Articolo di: Salvo Bellavista

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/