Lo spettacolare lago naturale di Pergusa e la riserva Selva Pergusina (EN)

Il lago di Pergusa è l’unico lago naturale ormai presente in Sicilia, e si trova a pochi chilometri da Enna nel comune di Pergusa. È di grande importanza geologica, faunistica e culturale e per questo vi è stata istituita la prima Riserva Naturale Speciale della Regione Siciliana che comprende anche la riserva ‘Selva Pergusina’. E’ posto tra un gruppo di alture appartenenti ai monti Erei, di origine con acque salmastre, nonostante si trovi al centro dell’isola. Il lago di Pergusa è alimentato da acque piovane e di falda con un’estensione di 1,8 km², una profondità media di 3,50 metri e massima di 12 metri tanto da essere un’area nevralgica per la corrente migratoria degli uccelli ‘attratti’ dalla sua posizione geografica e per il fatto di essere un’oasi umida e fresca situata lungo una delle principali rotte migratorie della regione paleartica occidentale. Durante alcuni periodi dell’anno si possono ammirare garzette, aironi cenerini, nitticore, mignattai, alzavole, mestoloni, fischioni ed alcuni uccelli acquatici quali il moriglione e la folaga. Nelle zone fangose limitrofe alla riva si trovano spesso il chiurlo maggiore, il totano moro, la pettegola, la pavoncella e il beccaccino mentre alcuni avvistamenti recenti hanno confermato la presenza di esemplari in via d’estinzione in Italia come l’airone rosso.

Il lago e la riserva dall’alto. Foto di: Typical Sicily

Vi si trovano anche specie rare come il falco di palude e la moretta tabaccata ed è area di nidificazione della coturnice sicula. Tra la fauna troviamo l’Istrice, la donnola, tartarughe e varie specie di anfibi. Sul lago, a volte, si verifica un fenomeno unico al mondo: le sue acque si tingono di rosso sangue per via della presenza di un piccolo ‘gambero’ (Arctodiaptomus salinus) che, per difendersi dai raggi del sole estivo, si tinge di un pigmento rosso e si insedia in foltissime colonie sotto le piante acquatiche. Tale pigmento si trasferisce poi all’acqua ed ai batteri che in essa vivono ‘regalando’ questo aspetto rossastro al lago. Attorno al lago si stende la Selva Pergusina, coltivata a bosco durante gli anni trenta con la messa a dimora di specie alloctone e di conifere, alternate per formare le lettere DUX, in onore di Benito Mussolini, che del lago Pergusa aveva voluto la bonifica e che tra il 1936 e il 1937, ordinò la creazione dell’omonimo villaggio. Lungo la costa del lago si sviluppa l’Autodromo di Pergusa, molto importante e conosciuto lungo circa 5 km. Costruito nel 1951, è stato scenario di prestigiosi eventi internazionali tra cui la Formula 1, il Campionato mondiale Superbike e la Targa Florio, cui hanno preso parte molti leggendari nomi del motorsport internazionale.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia