Nuovo veloce peggioramento lunedì con neve a quote basse, poi spiccata variabilità

Il weekend appena trascorso è stato caratterizzato da condizioni meteo-climatiche prettamente invernali sulla nostra isola. Una veloce ma molto intensa ondata di freddo artico-continentale, infatti, ha portato la neve su buona parte del territorio regionale con i fiocchi che hanno fatto la loro comparsa anche su molte aree costiere di trapanese, palermitano e messinese con gli accumuli che si sono spinti localmente a quote pianeggianti (sotto i 200 metri d’altezza). E’ la seconda volta durante l’inverno 2018/2019 che la dama bianca si spinge a quote così basse, fatto assolutamente inconsueto e per certi versi anche storico che certifica una stagione invernale veramente fredda e nevosa per la Sicilia. Molti danni, si sono registrati invece per il forte vento che, tra sabato e domenica, ha interessato prima la fascia tirrenica e poi quella ionica con venti sino a 100 km/h e mareggiate lungo le coste esposte dove si sono registrate onde alte sino a 6 metri. Ma cosa ci attenderà nei prossimi giorni?

Sinottica prevista per lunedì 25 febbraio. Modello: MeteoNetwork – Elaborazione: CMS

Ad inizio settimana il vortice di bassa pressione presente sul golfo di Sirte tenderà a traslare ulteriormente verso il Mediterraneo orientale riuscendo a richiamare un nuovo veloce nucleo di aria fredda (valori sino alla -33/-34°C a 500hPa) verso la nostra isola durante la giornata di lunedì. Piogge, rovesci e temporali torneranno così ad interessare l’isola con la neve che, in vista dell’arrivo di isoterme intorno alla -3/-4°C ad 850hPa (aria nuovamente di tipo artico-continentale) e la presenza di uno zero termico localmete  sotto i 1000 metri, farà una sua veloce comparsa fin sui 500 metri d’altezza durante la serata sul comparto nord-occidentale isolano e messinese, a quote superiori altrove. Durante la giornata di martedì l’Anticiclone delle Azzorre tenderà ad abbracciare timidamente anche le regioni meridionali e la Sicilia, zone che comunque continueranno ad essere interessare da masse d’aria relativamente fredde da est che manterranno le temperature al di sotto delle medie stagionali in un contesto di tempo relativamente asciutto su gran parte dell’isola, dove continueranno comunque a registrarsi annuvolamenti sparsi talvolta anche compatti. Tale spanciata anticiclonica pur riuscendo ad impedire l’arrivo di un nuovo affondo artico sulla nostra isola durante la giornata di mercoledì, non riuscirà a garantire un miglioramento definitivo delle condizioni meteorologiche. Un nuovo lieve calo dei geopotenziali in quota, infatti, darà luogo a condizioni di spiccata variabilità sul comparto tirrenico ed estreme zone orientali dove non si escludono locali precipitazioni.

Precipitazioni previste sino alle 00z di martedì 26 febbraio. Modello: MTG-LAM

PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI:

Lunedì 25 febbraio: tra mattino e pomeriggio cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso su buona parte dell’isola con qualche debole fenomeno lungo la fascia tirrenica e sul comparto ibleo. Entro sera graduale peggioramento del tempo con piogge, rovesci e temporali sparsi (possibili grandinate) specie tra fascia ionica, aree tirreniche, zone sud-orientali e trapanese, più al riparo le province centro-meridionali. Nevicate fin sui 500 metri sulle nord-occidentali e messinese, oltre i 6/700 altrove. Possibili locali fioccate coreografiche a quote più basse in caso di forti fenomeni. Temperature stazionarie o localmente in lieve calo. Venti deboli-moderati dai quadranti settentrionali. Mari mossi o molto mossi, agitato lo Ionio.

Martedì 26 febbraio: durante la nottata ultimi fenomeni sparsi lungo le aree meridionali e tra ragusano e siracusano, molte nubi altrove ma senza piogge. Migliora ovunque con il passare delle ore con cielo da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso su tutta l’isola con maggiori addensamenti lungo le aree interne e le province meridionali. Cieli sereni o poco nuvolosi entro la serata ovunque. Temperature stazionarie con freddo specie durante le ore serali/notturne. Ventilazione debole a regime di brezza su tutta l’isola. Mari mossi o poco mossi tutti i bacini, agitato lo Ionio a largo.

Mercoledì 27 febbraio: cielo nuvoloso o molto nuvoloso tra fascia tirrenica e ionica con locali deboli piogge tra palermitano orientale, messinese, comprensorio etneo con qualche debole nevicata oltre i 1700/1800 metri. Tempo asciutto con ampi spazi soleggiati altrove. Tra pomeriggio e sera ancora nubi sparse sul settore tirrenico ed estreme zone orientali con qualche debole piogge sul siracusano, ancora condizioni asciutte sul resto dell’isola. Temperature in lieve aumento su tutta l’isola. Venti moderati-forti di maestrale specie tra Sicilia centrale ed aree ioniche con raffiche sino a 70 km/h. Mari mossi o molto mossi.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia