Ottobre 2018: si avvia alla chiusura un mese eccezionalmente piovoso

Sono abbastanza eloquenti i dati che ci giungono dal SIAS, Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano .
Anche il mese di ottobre infatti, contribuirà in maniera determinante a rendere il 2018 uno degli anni più piovosi per la Sicilia degli ultimi decenni.

La carta delle precipitazioni elaborata per il periodo che va dal 1 al 20 ottobre, ci mostra l’effettiva distribuzione territoriale delle piogge. 

Il primo elemento che balza subito agli occhi è che a partire da alcune aree del centro, gli accumuli pluviometri già particolarmente ingenti, divengono man mano crescenti sino ad arrivare alla fascia ionica dove sono stati raggiunti valori da vero e proprio record per quantità ed intensità temporale.
Determinante è stata la vera e propria alluvione che fra il 18 e il 19 ottobre ha colpito il siracusano e il catanese dove sistemi temporaleschi autorigeneranti e stazionari hanno scaricato quantitativi di pioggia eccezionali facendo salire il bilancio pluviometrico mensile (dato dal 1 al 20 ottobre) di oltre 400 mm specie nell’area di Lentini e sul comparto etneo.
Le uniche zone che hanno visto accumuli inferiori ai 100 mm sono state quelle a confine fra trapanese, palermitano e agrigentino e il settore tirrenico centrale, aree meno esposte penalizzate da una circolazione in quota caratterizzata spesso da correnti meridionali.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/