Sicilia: peggiora GIOVEDÌ con piogge e rovesci sparsi, poi acuto primaverile con bel tempo e temperature sopra le medie

Sicuramente marzo non sta disattendendo le attese, infatti il mese “pazzo” per antonomasia ci ha regalato spunti di primavera inoltrata e rapidi cambiamenti di rotta con tanto vento e freddo.
Il prosieguo della settimana sembra volersi incanalare verso questo binario offrendoci ancora una volta molta dinamicità, ma scendiamo nel dettaglio.

ANALISI

Dopo la tregua di oggi con bel tempo ovunque e venti per lo più deboli, lo sbilanciamento verso ovest dell’anticiclone delle Azzorre consentirà il rapido passaggio di una perturbazione che, alimentata da aria fredda proveniente dal nord-Atlantico, scivolerà rapidamente sul Mediterraneo seguendo l’asse nord-ovest/sud-est.
Gli elementi salienti di questa breve fase di maltempo saranno il vento che, complice un nuovo infittimento del “gradiente barico orizzontale” dovuto alla presenza ingombrante ad ovest dell’alta pressione, tenderà nuovamente ad intensificarsi spazzando la nostra isola nella giornata di giovedì.
Non mancheranno le piogge che interesseranno soprattutto la fascia tirrenica, specie quella del messinese, dove non escludiamo rovesci che potranno assumere localmente carattere temporalesco.
La giornata di venerdì sarà una giornata interlocutoria in quanto permarrà una certa variabilità confinata per lo più al settore tirrenico dove saranno possibili ancora fenomeni generalmente più deboli.
Saranno questi gli ultimi scampoli instabili in quanto la decisa spinta dell’alta pressione verso est favorirà un rapido miglioramento delle condizioni del tempo per questo weekend regalandoci un sabato e una domenica soleggiati insieme ad un deciso aumento delle temperature.

EVOLUZIONE FINO AL WEEKEND

Giovedì 14 marzo: Peggiora nella notte a partire da ovest con piogge sparse fra il debole e il moderato. Durante la giornata i fenomeni interesseranno in maniera irregolare gran parte dell’isola concentrandosi dal pomeriggio sul settore tirrenico del messinese dove saranno possibili rovesci e locali temporali; settore ionico più al riparo. Neve sopra i 1300 metri sulla fascia tirrenica, sopra i 1400-1500 altrove. Le temperature saranno in calo mentre i venti soffieranno forti o molto forti di maestrale. Per quanto riguarda i mari lo Ionio risulterà mosso, generalmente agitati i restanti mari.

Venerdì 15 marzo: cielo nuvoloso o molto nuvoloso sul settore occidentale e fascia tirrenica con possibili piogge per lo più deboli alternate a pause asciutte, parzialmente o irregolarmente nuvoloso sul settore centro-orientale. Migliora dal tardo pomeriggio con cielo da poco a parzialmente nuvoloso anche se insisteranno le nubi sul trapanese e settore tirrenico, specie sulle aree più interne dove non escludiamo residui ed isolati deboli fenomeni. Le temperature saranno in aumento specie dal pomeriggio mentre i venti soffieranno sostenuti o localmente forti di maestrale specie lungo il Canale di Sicilia. Per quanto riguarda i mari: lo Ionio risulterà mosso, molto mossi o agitati i restanti bacini.

Sabato 16 marzo: avremo condizioni di generale bel tempo con cielo sereno o poco nuvoloso ovunque salve un po’ di nuvolosità presente fra trapanese e agrigentino. Le temperature saranno in ulteriore rialzo con punte di +23 °C mentre i venti soffieranno deboli e a regime di brezza lungo le coste. Mari mossi ad eccezione del Canale di Sicilia che risulterà molto mosso.

Domenica 17 marzo: sarà una giornata all’insegna del bel tempo con cielo sereno o poco nuvoloso ovunque. Dal tardo pomeriggio nubi basse ed innocue interesseranno tutto il settore costiero meridionale. Le temperature saranno in ulteriore lieve aumento con punte di +24 °C mentre i venti saranno in rotazione e graduale rinforzo dai quadranti meridionali, forte scirocco in serata fra trapanese e palermitano. Mari mossi.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia