Quando il nostro corpo percepisce una temperatura più bassa di quella reale: parliamo del WIND-CHILL

Il nostro corpo sente freddo eppure il termometro ci smentisce subito. Come mai? In meteorologia il Wind-chill è l’effetto che il vento ha sul nostro corpo facendoci di percepire una sensazione di freddo maggiore rispetto alla temperatura reale.

Il corpo umano ha una temperatura interna di circa 36 gradi e ciò è dovuto al fatto che tutti i processi energetici del nostro metabolismo necessitano di questa temperatura per poter funzionare a dovere. La combinazione tra il vento e temperature basse accresce parecchio la perdita di calore da parte del nostro organismo eliminando quella sorta di “patina di calore” creatasi sulla nostra pelle. Per tale motivo senza abiti protettivi il nostro corpo rabbrividirebbe già a temperature tutto sommato miti ma in presenza di vento.
Esiste anche un’equazione empirica per calcolare il Wind-chill, e che tiene conto di alcune variabili, ovvero quelli della temperatura dell’aria e della velocità del vento:

WC = 0.045 (7.1766 * v1/2 + 10.45 – 0.5145 * v) (Ta – 33) + 33

Ta è la è la temperatura dell’aria
v la velocità del vento.

 

Articolo di: Veronica Adamuccio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia