Sicilia: ci attende un weekend dell’Immacolata ventoso e a tratti variabile

Un saluto dalla redazione del CMS a tutti i nostri lettori.

E’ un inizio inverno dai toni soft quello che stiamo vivendo in questi giorni con temperature diurne di qualche grado sopra le medie e notturne, in condizioni di cieli sereni, abbastanza fredde, come nel caso della notte appena trascorsa.
Responsabile di tutto ciò è la presenza, parecchio ingombrante, di un vasto campo di alta pressione che staziona coi sui massimi fra il Marocco e il sud della Spagna.

ANALISI

Il pattern climatico che si è venuto a creare è particolarmente ostico da scalfire e sfavorevole ad eventuali incursioni artiche, degne di questo nome, sul Mediterraneo, almeno per quanto riguarda la prima metà di dicembre.
Le principali cause sono da attribuire a 2 fattori: 1) la presenza di un’area depressionaria semi-stazionaria ad ovest del continente africano, depressione che non farà altro che “gonfiare” l’anticiclone fornendo continua alimentazione proprio dal nord-Africa. 2) Un vortice Canadese fin troppo attivo, tanto da non permettere un’elevazione tale dell’alta pressione da poter veicolare aria artica sui nostri mari. L’accelerazione del flusso zonale che ne deriverà, comprimerà in un primo momento l’alta pressione, gonfiandola ulteriormente e deviando un impulso perturbato proveniente dal nord-Atlantico sui Balcani lasciando la Sicilia in balia di forti venti settentrionali associati a condizioni di tempo asciutto o localmente variabile.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND

Venerdì 7 dicembre: durante la notte e il primo mattino piogge e rovesci sparsi interesseranno trapanese, palermitano, agrigentino e marginalmente il nisseno raggiungendo le aree orientali durante la notte. I fenomeni durante la prima parte della giornata tenderanno ad attardarsi sul settore ionico prima sul catanese e poi sul siracusano e parte del ragusano, alimentati da correnti umide nord-orientali. Migliora a partire dal pomeriggio con cielo generalmente nuvoloso e spazi soleggiati sempre più presenti; residue deboli piogge saranno possibili sul settore occidentale. Le temperature saranno in lieve calo mentre i venti soffieranno moderati o sostenuti dai quadranti orientali; mari mossi o localmente molto mossi.

Sabato 8 dicembre: avremo condizioni di cielo nuvoloso o molto nuvoloso sulla fascia tirrenica dove saranno possibili piogge per lo più deboli e più probabili sul messinese, altrove il cielo si manterrà parzialmente o irregolarmente nuvoloso ma senza fenomeni. Le temperature saranno in calo a partire dal pomeriggio/sera mentre i venti soffieranno forti di maestrale con punte di 60-70 km/h. Per quanto riguarda i mari il Canale di Sicilia e il Tirreno risulteranno molto mossi o localmente agitati, mosso lo Ionio che si ritroverà sotto vento.

Domenica 9 dicembre: il cielo si presenterà poco o parzialmente nuvoloso al mattino con maggiori addensamenti sul settore tirrenico, specie del messinese dove non escludiamo deboli ed isolati fenomeni. Fra il pomeriggio e la sera nubi in aumento sul settore occidentale e tirrenico con possibili deboli fenomeni confinati ancora una volta al messinese. Le temperature saranno in aumento, specie in serata mentre i venti soffieranno moderati di Maestrale (forti sul Canale di Sicilia) con rinforzo da ponente in serata sul Tirreno. Per quanto riguarda i mari, lo Ionio risulterà mosso, molto mossi tendenti ad agitati i restanti bacini.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia