SICILIA: inizio settimana a suon di ROVESCI e TEMPORALI con temperature sotto le medie

Buon giorno a tutti i nostri lettori dalla redazione del CMS.
Brutta battuta d’arresto del “bel tempo”, infatti dalla giornata odierna una perturbazione penetrata sul Mediterraneo ha arrecato un primo peggioramento del tempo insieme ad un diffuso calo termico.
ANALISI

 

La causa da imputare a questa nuova fase instabile è da ricercare in un anomalo posizionamento del lobo canadese del vortice polare che nel corso di questo fine settimana si andrà a posizionare in pieno Atlantico, favorendo lungo l’Europa occidentale, una poderosa rimonta anticiclonica che dal nord-Africa si spingerà fino al nord-Atlantico, andando ad isolare sul Regno Unito un vero e proprio “blocco anticiclonico”
Lungo il bordo orientale dell’anticiclone correnti di estrazione artico-marittima si spingeranno sull’Europa centro-orientale e successivamente sul Mediterraneo ove daranno vita ad una circolazione depressionaria che per più giorni porterà condizioni di diffusa instabilità ed un drastico calo delle temperature delineando un clima tardo-autunnale o in alcuni casi tipico d’inizio inverno.

 

EVOLUZIONE

 

Lunedì 13 maggio 2019:fFin dalle prime ore del mattino si assisterà ad una nuova intensificazione della nuvolosità a partire dai settori occidentali della Sicilia, con piogge da deboli a moderate su trapanese, agrigentino e palermitano, con estensione nel corso della giornata al resto dell’isola. I fenomeni assumeranno localmente carattere di forte intensità lungo il versante tirrenico.  Possibili fioccate sui rilievi montuosi della Sicilia settentrionale attorno ai 1600-1700 metri, specie durante i fenomeni più intensi.
Dalla serata attenuazione dei fenomeni sul settore occidentale e meridionale della Sicilia, mentre altrove insisteranno i fenomeni seppur di debole o moderata intensità.
I venti saranno moderati o localmente forti dai quadranti nord occidentali specie lungo il canale di Sicilia, mentre le temperature saranno in ulteriore calo con valori al di sotto delle medie stagionali., mari mossi o molto mossi.

 

Martedì 14 maggio: la circolazione depressionaria si sarà posizionata sulla nostra isola continuando a rinnovare condizione di diffusa instabilità già fin dal mattino, con una intensa nuvolosità presente su gran parte dell’isola a cui saranno associate precipitazioni da deboli a moderate, nevose oltre i 1800-1900 metri. Nel corso della giornata si assisterà ad una intensificazione della nuvolosità, dovuto anche al riscaldamento diurno, con fenomeni che localmente assumeranno carattere di rovescio o temporale specie nel comprensorio etneo, ma le piogge non risparmieranno nessuna località dell’isola, con una parziale attenuazione dei fenomeni nel corso della serata e della nottata.
Venti moderati con locali rinforzi di maestrale lungo il canale di Sicilia, trapanese e agrigentino, deboli sud occidentali lungo le aree ioniche.
Mari generalmente mossi o molto mossi, specie il canale di Sicilia.
Temperature stazionarie e con valori al di sotto delle medie del periodo.Mercoledì 15 maggio: la perturbazione tenderà a portarsi sul mar Ionio, ma continuerà a mantenere, seppur in forma più attenuata rispetto alla giornata di martedì, condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato.
In mattinata avremo piogge tra il debole e il moderato lungo il versante tirrenico e ionico e localmente sul trapanese, mentre condizioni di tempo più asciutto le avremo sulle aree interne e su buona parte della Sicilia meridionale. Nel corso del giorno intensificazione di nubi e fenomeni sulla Sicilia centro meridionale e lungo il versante ionico ove i fenomeni insisteranno fino alla serata, mentre si avrà un miglioramento delle condizioni atmosferiche sulla Sicilia centro occidentale, con dei fenomeni deboli o al più moderati che localmente insisteranno lungo il versante tirrenico, neve intorno ai 1800-1900 metri.

I venti saranno moderati con locali rinforzi dai quadranti settentrionali.
Mari generalmente mossi
Temperature stazionarie o in lieve aumento ma con valori inferiori alle medie del periodo.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia