Sicilia: nuovo rapido affondo perturbato LUNEDÌ, poi riuscirà la PRIMAVERA a trovare la stabilità?

Un saluto a tutti i nostri lettori dalla redazione del CMS.

Ormai da tanti giorni la primavera è entrata nel “tunnel dell’instabilità”, un tunnel dal quale fatica ad uscire.
Non passa giorno infatti dove sulla nostra isola non si verifichino precipitazioni, a tratti temporalesche, accompagnate da un profilo termico di poco inferiore alle medie stagionale. Tuttavia, l’inizio della prossima settimana potrebbe traghettarci verso condizioni man mano più stabili anche se non mancherà qualche incertezza.

ANALISI

Approfittando di una posizione defilata ad ovest dell’alta pressione, un veloce impulso perturbato alimentato da aria fredda proveniente dal nord-Europa, si fionderà sul Mediterraneo scorrendo proprio sul bordo orientale dell’anticiclone.
Esso favorirà un rapido peggioramento del tempo sulla nostra isola che si concretizzerà a partire dalla tarda sera di oggi e soprattutto dalle prime ore della notte di lunedì 15 con piogge e rovesci sparsi, localmente a carattere temporalesco.
Come detto, si tratterà di un passaggio abbastanza rapido in quanto l’alta pressione, complice l’approfondimento di una goccia fredda a ridosso delle Isole Azzorre, tenderà a spanciare verso est, tentando finalmente di ricucire una ferita a livello barico ormai aperta da più di una settimana.
Quello che molti si chiederanno è: vi riuscirà?
Possiamo sintetizzare il tutto dicendovi: PARZIALMENTE.
Assisteremo infatti ad un generale miglioramento delle condizioni del tempo e con esso ad un graduale rialzo delle temperature che, dopo il temporaneo calo di lunedì, si porteranno man mano su valori in linea, o poco sopra, le medie stagionali.
Non mancheranno tuttavia le nubi, che pur risultando meno compatte, non abbandoneranno del tutto i nostri cieli, riuscendo addirittura ad arrecare qualche spunto instabile (isolato) sulle aree interne durante il pomeriggio.

EVOLUZIONE

Lunedì 15 aprile: Peggiora nelle prime ore della notte su trapanese, palermitano, agrigentino e ovest del nisseno con piogge e rovesci sparsi, localmente a carattere temporalesco. Durante la mattina i fenomeni si sposteranno rapidamente sulle restanti aree dell’isola mentre sulla Sicilia occidentale assisteremo ad un graduale miglioramento. Nel pomeriggio residua instabilità sul settore tirrenico centrale e sul settore sud-orientale con piogge sparse. Migliora la sera con al cessazione dei fenomeni ovunque e ampi rasserenamenti. Le temperature saranno in calo mentre i venti soffieranno sostenuti o localmente forti di maestrale. Mari: molto mosso il Canale di Sicilia, mossi i restanti bacini.

Martedì 16 aprile: Avremo condizioni di cielo nuvoloso o irregolarmente nuvoloso, specie sul settore tirrenico. Non escludiamo deboli ed isolati fenomeni, per lo più sulle aree interne, fra il pomeriggio e la sera. Le temperature saranno in aumento ovunque mentre i venti soffieranno deboli dai quadranti settentrionali, da sud sullo Ionio, con brezze lungo le coste. I mari risulteranno generalmente mossi ma con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio.

Mercoledì 17 aprile: cielo irregolarmente nuvoloso al mattino con tendenza ad ampia schiarite. Nel pomeriggio assisteremo ad un aumento della nuvolosità sulle aree interne centro-orientali con possibili fenomeni a carattere isolato fra comparto etneo e in maniera più isolata sugli Iblei. Migliora la sera anche se permarranno nubi sparse. Le temperature saranno in ulteriore lieve aumento mentre i venti soffieranno deboli dai quadranti settentrionali con brezze lungo le coste. Mari calmi o poco mossi.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia