Storica ondata di calore sul nord-Italia: superati i +30 °C in Emilia Romagna e Lombardia

Lo scivolamento sull’est-europeo di una vasta saccatura colma di aria artica e complice lo “spanciamento” dell’alta pressione verso l’Italia, sono all’origine di un’impennata termica sul nord-Italia con pochi precedenti da quando esistono le rilevazioni meteorologiche.

Questi sono gli ingredienti necessari per l’attivazione del Favonio, vento particolarmente caldo generatosi dalla compressione adiabatica innescata dall’arco alpino.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti: temperature praticamente estive si stanno registrando in Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e localmente in trentino. 
Fra i valori più alti spiccano i +30.4 °C di Parma e nelle aree pedemontane del bergamasco, i +29 °C registrati a Reggio Emilia e diffusamente sull’alto lago di Como,  i 28 °C di Modena, i +27 °C di Milano.

Nella giornata di domani ci attendiamo un ridimensionamento del valori termini grazie all’attenuazione del Favonio ma le temperature seguiteranno a rimanere al di sopra delle medie stagionali.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/