Tra le meraviglie della SICILIA: scopriamo la “Riserva Naturale di PANTALICA”

Tra le riserve naturali più suggestive della Sicilia non si può non citare la Riserva Naturale di Pantalica. Si tratta di una vera e propria oasi che rende particolarmente attrattiva la zona sudorientale sicula. La riserva, infatti, si estende lungo alcuni comuni di Siracusa, attraversando Ferla, Cassaro e Sortino. Tra questi paesini si trova uno dei punti di maggior fascino della riserva: una necropoli tra le più grandi d’Europa, con circa 5.000 tombe scavate nella roccia. La riserva è attraversata anche da due corsi d’acqua: il fiume Anapo e il fiume Calcinara.
Dal primo corso d’acqua prende nome anche la vallata che nasce sul Monte Lauro e sfocia nel porto aretuseo. Altri punti molto attrattivi nella riserva sono le due grotte carsiche e il torrente Cavagrande, ove durante le stagioni estive si raccolgono numerosi turisti ma anche molti siciliani che arrivano da più parti dell’isola.
La flora della riserva è ricchissima: platani e olendri dominano il verde accompagnati dalle numerose tipologie di alberi: salici, pioppi, roverelli. Più a valle, invece, si possono trovare altre specie di fusti con grande predominanza di lecci, uno degli alberi maggiormente diffusi nei paesi del bacino del Mediterraneo. La fauna, a sua volta, dà vita a molteplici specie animali, che nella riserva trovano il loro habitat principale: è il caso delle trote e delle anguille, che popolano i corsi fluviali della zona, del falco pellegrino che sorvola i cieli sulla ampia zona della vallata, ma anche dei numerosi mammiferi che popolano la vegetazione: si va dai semplici conigli, alle astute volpi.

Come scritto sopra, la località è meta ambita da numerosi turisti e amanti della natura, che possono usufruire di varie alternative per trascorrere delle giornate immersi nel verde della riserva. Vi sono, inoltre, per gli amanti delle bici, due bellissime piste ciclopedonali: una si trova nel bosco di Giarranauti. Si tratta di un percorso in pendenza lungo circa 5 km. L’altro percorso, invece si trova lungo l’asse ferroviario Siracusa-Vizzini e attraversa le sponde del fiume Anapo. Insomma, per chi decidesse di trascorrere una giornata nella suggestiva Riserva di Pantalica, certamente sceglierebbe un’ottima meta, ove il divertimento ed il relax non mancherebbero di certo.

 

Articolo di: Davide Villaggio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia