Ultimi giorni dal sapore estivo, l’AUTUNNO tenta la riscossa: PIOGGE in arrivo e TEMPERATURE in calo nei prossimi giorni

Un buon inizio di settimana dalla redazione del CMS.
La stagione autunnale ha fin’ora avuto grosse difficoltà nell’avere una propria identità, a causa della ritrovata forma dell’anticiclone delle Azzorre che ha inibito il flusso atlantico relegando a latitudini più settentrionali.

ANALISI

Sullo scacchiere barico europeo si sta facendo avanti una figura barica la cui presenza non è molto frequente sulla porzione dell’Atlantico centro-orientale, ossia un ciclone tropicale, battezzato con il nome di Lorenzo, formatosi al largo delle coste dell’Africa occidentale ed a sudovest dell’arcipelago delle isole di Capo Verde.
Nell’attraversare le acque calde dell’Atlantico tropicale, via via è stato ulteriormente alimentato da masse di aria calda ed umida in risalita dalle aree sub equatoriali, ma, anziché effettuare il classico percorso verso ovest nordovest, ossia il mar dei Caraibi ed il Golfo del Messico, l’uragano Lorenzo ha virato con largo anticipo verso nord, puntando nei prossimi giorni l’arcipelago delle isole delle Azzorre, per poi successivamente venire riagganciato dalla depressione d’Islanda puntando (come tempesta extra-tropicale) le Isole Britanniche.
La presenza di questa tempesta tropicale, data l’imprevedibilità della sua traiettoria, ha mandato in tilt i vari modelli previsionali rendendo di fatto assai complessa  l’elaborazione di una possibile previsione più o meno efficiente.
Nelle prossime ore il transito di Lorenzo poco ad ovest delle isole Azzorre, andrà a favorire una temporanea spinta dell’anticiclone delle Azzorre verso nord, favorendo lungo il suo bordo orientale la discesa di correnti fredde nord-atlantiche che accompagnano un sistema frontale atlantico.
Fra le giornate di martedì e mercoledì la perturbazione punterà il medio-basso Tirreno per poi giungere entro la giornate di giovedì/venerdì sul mar ionio, richiamando correnti fresche dai Balcani.

In sintesi nei prossimi giorni vivremo una fase di tempo instabile e a tratti perturbato, accompagnato da un discreto calo termico, che ci farà vivere per certi versi le prime vere temperature dal sapore autunnale.

EVOLUZIONE

Tempo previsto per martedì 1 ottobre

Il nuovo mese esordirà con generali condizioni di cielo poco nuvoloso con maggior nuvolosità presente sui mari attorno la Sicilia, composta per lo più da nubi medio basse, che renderanno il cielo a tratti temporaneamente nuvoloso. Nel corso della giornata temporanea intensificazione della nuvolosità sui monti del messinese con la possibilità di deboli fenomeni a carattere locale. Nubi e fenomeni in attenuazione durante il corso della serata, mentre sul settore meridionale dell’isola si avrà un parziale aumento della nuvolosità per nubi medio basse in arrivo dal Canale di Sicilia.
I venti saranno deboli variabili, con tendenza in serata a disporsi dai quadranti meridionali, generalmente da Ostro, a partire dalla Sicilia occidentale.
Mari generalmente calmi o poco mossi con moto ondoso in aumento sui bacini occidentali.
Temperature generalmente stazionarie e leggermente al di sopra delle medie stagionali, con locali punte di +27/+28°C lungo le aree costiere della Sicilia meridionale ed aree interne.

Tempo previsto per mercoledì 2 ottobre

Su gran parte della Sicilia, iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso con nuvolosità più compatta lungo il settore meridionale dell’isola per banchi di nubi medio-basse in arrivo dal Canale di Sicilia ove durante la mattinata non si esclude la possibilità di qualche isolato fenomeno di debole intensità. Durante le ore centrali del giorno si avrà, lungo le aree interne, la classica formazione di nubi ad evoluzione diurna, con possibili fenomeni nel messinese che potranno spingersi fino in prossimità delle aree costiere.
In serata si assisterà ad un ulteriore intensificazione della nuvolosità a partire dal settore occidentale siculo associata a precipitazioni da deboli a moderate, in estensione a buona parte del settore centrale e meridionale siculo.
I venti saranno moderati dai quadranti meridionali sulla Sicilia occidentale e meridionale e localmente sulle aree tirreniche occidentali, mentre sulle aree costiere tirreniche orientali saranno deboli variabili.
Mari: mosso il canale di Sicilia e lo Ionio meridionale. Poco mosso il mar Tirreno.
Temperature: minime in lieve e generale aumento, massime in temporaneo aumento lungo il settore tirrenico e ionico, stazionarie o in lieve calo altrove.

Tempo previsto per giovedì 3 ottobre

Nella giornata di giovedì si assisterà ad un ulteriore peggioramento delle condizioni del tempo. Sulla nostra isola avremo, fin dalle prime ore del mattino, condizioni di cielo da nuvoloso a molto nuvoloso per nubi in arrivo da ovest, a cui saranno associati fenomeni di moderata e localmente forte intensità che dal settore occidentale. I fenomeni si estenderanno su gran parte della Sicilia mentre il tempo rimarrà inizialmente più asciutto lungo il settore ionico, ove a seguire giungeranno nubi e fenomeni.
Durante il corso della giornata si avrà una temporanea attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni sul settore centro meridionale dell’isola, mentre insisteranno su quello tirrenico e sul trapanese settentrionale dove saranno possibili rovesci o temporali.
In serata ed in nottata avremo condizioni di tempo instabile sul settore tirrenico con piogge e rovesci sparsi, localmente intensi; i fenomeni si spingeranno fino alle aree interne del palermitano e riguarderanno anche il settore occidentale siculo ed in parte l’agrigentino centro occidentale, mentre altrove il tempo sarà più asciutto.
I venti si disporranno dai quadranti settentrionali con rinforzi di Maestrale lungo il Canale di Sicilia. In serata ed in nottata, sul basso Tirreno e coste tirreniche venti in ulteriore rinforzo dai quadranti nord orientali.
Mari generalmente molto mosso, con possibili mareggiate lungo le coste esposte, specie in alcuni tratti costieri della Sicilia meridionale e di quella tirrenica.
Temperature in generale diminuzione, specie lungo il versante tirrenico, con valori massimi intorno ai +20°C/+22°C,  valori leggermente più alti con punte fino a +23°C/+24°C lungo la fascia costiera della Sicilia meridionale.

Stima delle piogge per la giornata di giovedì 3 ottobre

Tempo previsto per venerdì 4 ottobre

Ancora instabilità lungo la fascia tirrenica, specie nella prima parte della giornata con possibili piogge o rovesci. Nubi e fenomeni che si spingeranno fino alle aree centro settentrionali ed orientali sicule dove non escludiamo temporali anche intensi, mentre il tempo si manterrà più asciutto lungo il settore meridionale ed occidentale siculo anche se non mancheranno degli annuvolamenti, in serata. 
Venti moderati o localmente forti dai quadranti settentrionali, con tendenza, nel corso della serata, ad una graduale attenuazione dell’intensità.
Mari generalmente mossi o molto mossi, specie il Mar Tirreno, con possibili mareggiate lungo le coste esposte, ma con graduale attenuazione del moto ondoso, specie durante la serata.
Temperature generalmente stazionarie con valori di un paio di gradi al di sotto delle medie stagionali.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia