Home / Rubriche / Astronomia / La COMETA NEOWISE accende il cielo di luglio e sarà visibile ad occhio nudo

La COMETA NEOWISE accende il cielo di luglio e sarà visibile ad occhio nudo

La cometa Neowise ripresa oggi, 7 luglio, alle 4.30 circa dalla provincia di Palermo. Credit foto: Teresa MoliNaro

Si chiama C/2020 F3 NEOWISE e si traduce “spettacolo” per chi da tempo aspettava di poter ammirare in cielo un luminoso astro chiomato: si tratta infatti di una COMETA finalmente visibile senza troppe difficoltà dai nostri cieli italiani.                                                L’affascinante cometa proviene dalla nube di Oort, ha un moto retrogrado e un’orbita quasi parabolica; l’oggetto  è stato scoperto  il 27 marzo 2020 dal telescopio spaziale NEOWISE ( Near Earth Objects) da cui prende il nome ed è dotato di un’elegante coda luminosa del tipico colore giallastro derivante dalla riflessione della luce solare e da cui si deduce la composizione di polveri della coda, di cui la cometa fa sfoggio proprio in queste estive notti di luglio: l’oggetto è visibile infatti poche ore prima dell’alba in direzione nord-est, nei pressi dell’Auriga.
Al momento la cometa è bassa all’orizzonte e il 3 luglio è transitata al perielio, ovvero nel punto più vicino al Sole, ad una distanza di  0,3 UA,  mostrandosi in tutto il suo fascino con una magnitudo +1.
Sono già in tanti ad averla fotografata con stupore ed emozione tra i colori che precedono l’alba, da diversi luoghi italiani.
Come accennato sopra, in queste notti fino al 10 luglio,  NEOWISE sorge intorno alle 4 del mattino ma, pur  essendo ancora bassa sull’orizzonte nord orientale, si individua facilente ad occhio nudo; la sua luminosità però andrà calando nel corso delle settimane, in compenso la cometa si troverà sempre più distante dal sole, e ciò consentirà di scorgerla in un cielo un po’ più buio rispetto a quello che precede l’alba.

La cometa Neowise ripresa nei pressi di Roma. Credit: Alessandro Nobili

Sarà dalla metà del mese di luglio che l’astro brillerà nel cielo serale, bassa all’orizzonte nord-ovest, tra le stelle dell’Orsa Maggiore e della Lince, per cui potrà essere rintracciato anche ad occhio nudo, ma è chiaro che bisognerà osservare il cielo da luoghi poco soggetti all’inquinamento luminoso.
Tra il 14 e il 15 luglio la cometa estiva diverrà circumpolare per il nord Italia, per cui sarà possibile osservarla per tutta la notte sino al
23 luglio, quando la NEOWISE si troverà alla minima distanza dalla Terra (104 milioni di km) e secondo le previsioni dovrebbe restare visibile fino al 1 agosto.
Questo suggestivo astro chiomato ci riporta un pò indietro nel tempo, e ci sembra quasi di riassaporare quel senso di meraviglia che ci accompagnava nell’ammirare la cometa Hale Bopp nel 97: in quel caso si trattava di un oggetto sicuramente più luminoso di NEOWISE, che fu visibile ad occhio nudo per ben 18 mesi e, nel momento in cui si avvicinò al Sole nel febbraio 1997, la sua luminosità raggiunse magnitudo 2°, mostrando la presenza di due code.
Al suo passaggio al perielio, il 1º aprile 1997,  la cometa Hale Bopp era l’oggetto più luminoso del cielo, seconda solo alla stella Sirio.    Chi ha avuto la fortuna di poter ammirare ogni sera questa meraviglia non lo dimenticherà di certo, e siamo sicuri che ogni volta che sentirà parlare di comete, il pensiero lo condurrà a quella magica cometa con la chioma luminosa.

 

Articolo di: Teresa Molinaro
©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram:https://t.me/centrometeosicilia