Home / Rubriche / Approfondimenti Meteo / Ancora instabilità sparsa nei prossimi giorni sulla Sicilia, le temperature si manterranno in linea con le medie stagionali

Ancora instabilità sparsa nei prossimi giorni sulla Sicilia, le temperature si manterranno in linea con le medie stagionali

La seconda decade di ottobre è stata caratterizzata da tempo spesso instabile, se non perturbato, su buona parte della Sicilia. Le aree maggiormente coinvolte da accumuli pluviometrici anche ingenti sono state soprattutto le aree ioniche e meridionali isolane così come l’arcipelago delle Pelagie e Malta. La persistenza di fronti perturbati uniti al continuo flusso orientale o sud-orientale ha favorito le aree sopracitate lasciando in una costante ‘ombra pluviometrica’ gran parte del settore tirrenico isolano dove gli accumuli settimanali si sono rivelati pressoché irrisori specie sul palermitano orientale e messinese tirrenico. Altrove piogge localmente sostenute hanno interessato anche l’agrigentino, il trapanese e più localmente il palermitano occidentale.

Situazione prevista dal modello Reading ECMWF per inizio settimana – Elaborazione CMS

Ma cosa ci aspetta nei prossimi giorni? Il tempo sarà volto ad un miglioramento? Se da un lato il minimo depressionario responsabile del maltempo sull’isola si esaurirà durante la serata di lunedì, dall’altro una nuova perturbazione di origine atlantica si tufferà sul Mediterraneo occidentale interessando le regione centro-meridionali e la Sicilia entro la giornata di mercoledì con nuove piogge, temporali e condizioni di maltempo sparso che interesserebbero con insistenza la nostra isola per parte della settimana. Ci sarebbero nuovamente i presupposti per l’insorgere di fenomeni violenti sulla nostra regione in quanto, il blocco anticiclonico presente sull’Europa sud-orientale, impedirà al suddetto fronte perturbato (che nel frattempo avrà assunto caratteristiche prettamente afro-mediterranee) di traslare verso levante, relegando fenomeni di forte e persistente maltempo specie sulle aree insulari (Sardegna e Sicilia appunto).

PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI:

Lunedì 15 ottobre: tra la nottata e la mattinata ancora condizioni di maltempo sparso specie sull’area ionica. Possibili nubifragi tra ragusano, catanese, siracusano e messinese ionico. Fenomeni sparsi sulla Sicilia centrale, palermitano e messinese, asciutto sull’estremo trapanese occidentale e agrigentino. Tempo in graduale miglioramento entro il pomeriggio con fenomeni via via meno intensi e diffusi ovunque. In serata ultime piogge tra l’etneo e versante ionico. Temperature in lieve aumento con clima mite, fresco sotto fenomeni. Venti deboli o localmente moderati dai quadranti meridionali. Mari generalmente poco mossi, localmente mossi.

Spaghi Esemble GFS di Lampedusa. Si nota il possibile nuovo peggioramento ad inizio settimana.

Martedì 16 ottobre: condizioni di tempo stabile su gran parte dell’isola con cielo da poco a parzialmente nuvoloso ovunque. Entro il pomeriggio nuvolosità in aumento su gran parte del territorio con deboli fenomeni sparsi tra palermitano, agrigentino e trapanese in spostamento tra messinese, catanese e comprensorio ibleo. Temperature stazionarie o in lieve aumento le massime, in lieve calo le minime sul settore orientale. Venti in prevalenza deboli meridionali. Mari generalmente poco mossi, mosso lo stretto di Sicilia.

Mercoledì 17 ottobre: possibilità di temporali marittimi notturni sul versante ionico. Possibile locale interessamento delle coste. Durante il mattino nubi sparse su tutta la regione con annuvolamenti più compatti sulle aree orientali e meridionali con possibilità di fenomeni sparsi. Nel pomeriggio peggioramento delle condizioni meteorologiche sulle aree occidentali con piogge e locali temporali su trapanese, palermitano e agrigentino. Ancora piogge sparse sulla comparto ionico e le zone sud-orientali in serata. Temperature sostanzialmente stazionarie ed in linea con le medie stagionali. Venti deboli o moderati di scirocco. Mari poco mossi, mosso o molto mosso il Canale di Sicilia.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/