Home / Rubriche / Approfondimenti Meteo / L’INVERNO non decolla: temperature in calo nel WEEKEND ma con PIOGGE isolate o assenti

L’INVERNO non decolla: temperature in calo nel WEEKEND ma con PIOGGE isolate o assenti

Un saluto dalla redazione del CMS a tutti i nostri lettori.

L’inverno è indubbiamente in grandi difficoltà non solo sul Mediterraneo ma su tutta l’Italia; il mese di gennaio infatti si sta rivelando particolarmente siccitoso ovunque, specie sulla Sicilia, dove la maggior parte delle stazioni di rilevamento non hanno registrato nessun accumulo degno di nota.

ANALISI SINOTTICA

Sul bacino del Mediterraneo, l’alta pressione è riuscita a mettere radici per tutta la prima metà del mese.
Principale responsabile di tale configurazione è stato indubbiamente un flusso zonale (flusso di correnti che si muove da ovest verso est principale veicolo delle perturbazioni atlantiche) particolarmente accelerato che ha inibito quelle “ondulazioni” necessarie al fine di vedere perturbazioni organizzate anche alle nostra latitudini.


Tale impianto ha avuto come unico regista un Vortice Polare estremamente solido un po’ a tutte le quote; tale solidità ha avuto origine da un ESE di tipo cold (stratcooling), un forte raffreddamento in stratosfera che lo ha reso, come detto, particolarmente compatto, limitando la sua azione alle aree polari.
Durante questo weekend assisteremo ad un timido tentativo di una saccatura proveniente dal nord-Atlantico di penetrare la barriera anticiclonica presente sul Mediterraneo, tentativo che andrà parzialmente a buon fine nella giornata di sabato, con piogge e un calo generale delle temperature che interesseranno il nord e il centro-Italia, mentre il sud e la Sicilia resteranno ancora una volta ai margini, sperimentando si un calo delle temperature con fenomeni associati localizzati e di debole intensità.
A partire da domenica una nuova saccatura proveniente dal nord-Atlantico andrà a scivolare a ridosso della Spagna portandosi sull’Algeria, ne seguirà l’approfondimento di una depressione che avrà come unica ripercussione nella giornata di domenica, un generale cambio della circolazione dei venti che si disporranno dai quadranti orientali.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND 

Venerdì 17 gennaio

Avremo condizioni di cielo nuvoloso o molto nuvoloso sul settore tirrenico con possibili deboli ed isolate piogge, altrove prevarranno ampie schiarite con cielo poco o al più parzialmente nuvoloso.
Le temperature saranno in lieve calo dal pomeriggio mentre i venti soffieranno deboli o moderati dai quadranti settentrionali.
Mari: poco mosso il Tirreno, mossi o localmente molto mossi i restanti mari.

Piogge previste per sabato 18 gennaio

Sabato 18 gennaio

Il cielo si presenterà nuvoloso o molto nuvoloso sul settore occidentale e centro-settentrionale dove, specie fra mattina e pomeriggio, saranno possibili deboli fenomeni distribuiti a macchia di leopardo, fenomeni che assumeranno carattere nevoso a partire dai 1400-1500 metri specie nel pomeriggio. Altrove avremo nuvolosità irregolare ma senza fenomeni di rilievo.
Le temperature saranno in generale diminuzione mentre la ventilazione sarà in rinforzo con i venti che si disporranno sostenuti da maestrale. Seguirà un aumento del moto ondoso coi mari che risulteranno mossi o molto mossi, tendente ad agitato in serata il Canale di Sicilia, poco mosso invece risulterà lo Ionio che si troverà sotto vento.

Domenica 19 gennaio

Avremo condizioni di cielo nuvoloso o irregolarmente nuvoloso per gran parte della giornata con maggiori annuvolamenti lungo i principali comprensori montuosi dove non escludiamo deboli ed isolati fenomeni.
Le temperature saranno in ulteriore calo mentre i venti si disporranno a partire dal pomeriggio dai quadranti orientali.
Mari generalmente mossi o molto mossi ma con moto ondoso in attenuazione; poco mosso o localmente mosso lo Ionio.

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia