Violento CICLONE MEDITERRANEO si appresta a colpire la SICILIA: in arrivo NUBIFRAGI e venti TEMPESTOSI

Buongiorno dalla redazione del CMS a tutti i nostri lettori.
In quest’ultima settimana l’autunno ha mostrato il suo volto più instabile, con il transito di diversi sistemi frontali di origine atlantica che hanno interessato la nostra isola, pilotati dal getto polare che dal Canada si estende fino al Mediterraneo centro-occidentale.

ANALISI SINOTTICA

Nei prossimi giorni tale flusso di correnti relativamente fredde ed instabili in quota si porterà ancora più verso sud, giungendo addirittura fino sull’entroterra algero-tunisino.

Venti: raffiche al suolo previste

In seno a questo imponente flusso vi è una perturbazione che già tra la serata odierna e la giornata di domani andrà a generare un’intensa area depressionaria centrata poco a sudovest della Sardegna che contribuirà da un lato a spingere ulteriormente verso il nord-Africa masse di aria fredda ed instabili di origine artico-marittima e al contempo attiverà un intenso richiamo di correnti molto umide e allo stesso tempo molto instabili.
L’interazione di queste 2 masse d’aria molto differenti darà, tra la giornata di lunedì e quella di martedì, origine alla formazione, tra le coste del nord Africa e la nostra isola, di un più intenso vortice di bassa pressione che poi tra la giornata di martedì e quella di mercoledì risalirà lungo il canale di Sicilia per poi portarsi sul mar Tirreno ed infine sulle regioni settentrionali italiane.
Ovviamente il tutto sarà accompagnato da venti burrascosi, a tratti tempestosi e da fenomeni che localmente potranno assumere carattere alluvionale.
Alla luce di tale impianto, proviamo a dare uno sguardo a ciò che ci attende nei prossimi giorni, tenendo conto che tutt’ora permangono incertezze a livello modellistico che potrebbero influire sulla distribuzione ed intensità dei fenomeni.

Tempo previsto per lunedì 11 novembre

Fin dal mattino avremo una diffusa nuvolosità su buona parte del territorio regionale, con fenomeni di moderata intensità, più probabili lungo il versante centro meridionale ed orientale siculo, ma che localmente potranno assumere carattere di rovescio specie lungo la fascia costiera sud occidentale.
Durante il corso della giornata si assisterà ad un’ulteriore intensificazione di nubi e fenomeni a partire dal settore occidentale siculo, a causa della possibile formazione di intensi nuclei temporaleschi in risalita dal Canale di Sicilia che daranno luogo a fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale (possibili insidiosi autorigeneranti con nubifragi associati) prima su trapanese agrigentino e palermitano, con tendenza, nel corso della serata e della nottata, ad interessare buona parte della Sicilia. Alto rischio di nubifragi specie fra la sera e la notte sul settore centro-orientale con fenomeni a tratti alluvionali.
Venti: da moderati a forti dai quadranti sud orientali specie lungo il canale di Sicilia ed il settore tirrenico centro orientale. Dalla serata ulteriore intensificazione della ventilazione di Scirocco sulla Sicilia sud Occidentale e lungo il versante ionico, di Levante sul basso Tirreno, di Grecale sull’estremo settore occidentale siculo e di maestrale sul Canale di Sicilia.
Mari: da mossi a molto mossi fino a divenire localmente agitato il Canale di Sicilia ed il mar Ionio.
Temperature stazionarie od in lieve aumento, più sensibile lungo il versante tirrenico.

Tempo previsto per martedì 12 novembre

Condizioni di cielo molto nuvoloso ovunque con precipitazioni ovunque, più diffuse ed intense, anche a carattere temporalesco, specie sul settore orientale della Sicilia, ma anche su quello meridionale in particolar modo agrigentino orientale, basso nisseno e ragusano, nonché le isole Pelagie, mentre i fenomeni risulteranno meno intensi sul nordovest della Sicilia e su Pantelleria.
Durante il corso della giornata nuova intensificazione della nuvolosità su buona parte della Sicilia, eccetto il nord del trapanese, ove i fenomeni assumeranno localmente carattere di rovescio o temporale, specie sulla Sicilia centromeridionale e comprensorio etneo. Fenomeni che insisteranno anche per il resto della serata ovunque, anche sulle isole del Canale di Sicilia, mentre meno intense sule isole di Ustica ed Eolie.
Venti che proverranno prevalentemente dai quadranti meridionali e saranno: moderati lungo le aree interne ed il settore occidentale siculo, mentre diverranno forti o molto forti lungo il settore tirrenico (qui i venti saranno a tratti tempestosi con punte di 120-150 km/h su area nebroidea) il versante ionico e le coste che su buona parte della Sicilia meridionale tranne il basso trapanese.
Dalla serata, temporanea attenuazione dei venti sulla nostra isola ove diverranno moderati dai quadranti orientali, mentre lungo il versante ionico e in prossimità delle isole Eolie saranno ancora forti sud orientali, mentre diverranno molto forti, localmente tempestosi di Maestrale sul Canale di Sicilia a largo coinvolgendo le isole Pelagie e Pantelleria ove saranno possibili intense mareggiate.
Mari molto mossi o localmente agitati, con mareggiate lungo le coste esposte, in particolar modo lungo il versante ionico e la coste della Sicilia meridionale. In nottata ulteriore aumento del motondoso sul Canale di Sicilia a largo con il mare che diverrà da molto agitato a localmente grosso.
Temperature in lieve diminuzione.

Tempo previsto per mercoledì 13 novembre

Avremo cielo in prevalenza molto nuvoloso ovunque a cui saranno associate piogge ed isolati rovesci che tenderanno, nel corso della tarda mattinata, ad attenuarsi specie sul settore centro orientale della Sicilia, mentre, più attenuati, insisteranno lungo il settore tirrenico. Nel corso del pomeriggio, nuova intensificazione della nuvolosità sulla Sicilia occidentale e sud occidentale associata a fenomeni da deboli a moderati, in estensione, nel corso della tarda serata a buona parte del territorio regionale eccetto il versante ionico, ove i fenomeni saranno più sporadici.
Venti: inizialmente sostenuti dai quadranti nord occidentali ovunque, con tendenza, durante la seconda parte della giornata ad attenuarsi e disporsi dai quadranti sud occidentali.
Mari: agitati o molto agitati, specie il Canale di Sicilia con mareggiate lungo le coste esposte, tendenza ad una graduale attenuazione del moto ondoso ovunque.
Temperature in ulteriore lieve diminuzione ovunque.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia