Alla scoperta della SCALA DEI TURCHI, vecchio riparo della pirateria turca

La Sicilia regala innumerevoli paesaggi e panorami che non possono far altro che mozzare il fiato a milioni e milioni di turisti che ogni anno la popolano e la visitano. Città colme di bellezza e storia, paesi sperduti ma ricchi di fascino, riserve, spiagge. Tra quest’ultima, spicca inevitabilmente la famosa spiaggia della Scala dei Turchi.

Si tratta di un’ area sabbiosa situata lungo la costa agrigentina, nella zona di Realmonte, località marina di Agrigento. Particolare di questa spiaggia, è propriamente il grosso costone che si erge a picco su di essa e che la contorna. Una peculiarità, che rende davvero unica la zona in questione, è il colore della marna, una roccia di tipo sedimentario di natura argillosa e calcarea. Altra caratteristica che rende molto suggestivo il luogo, è la pendenza delle rocce, che formano una vera e propria scala, che permette ai vari turisti ed esploratori di inerpicarsi lungo la roccia e di poter raggiungere la parte sommitale del costone, ove è visibile un panorama stupendo che comprende gran parte della costa di Agrigento.

Credit: Zingarate.com

Il nome “Scala dei Turchi” sembrerebbe derivare da una storia molto antica: nel lontano passato, infatti, la spiaggetta è stata riparo dei turchi durante le incursioni della pirateria saracena. La zona, infatti, oltre ad essere meno colpita dai venti di mare, rappresentava un vero e proprio approdo per i pirati.

Parlando del presente, invece, la Scala dei Turchi è oggi un’attrazione turistica di rilievo. Il suo caratteristico colore, la sua collocazione, le sue strane forme, accendono la curiosità di milioni di turisti, ma anche di molti siciliani. Inoltre, negli ultimi anni, la località ha acquisito maggiore popolarità grazie alla serie televisiva de “Il Commissario Montalbano”.

 

Articolo di: Davide Villaggio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia