Sicilia: incombe l’AFRICA per le feste pasquali, PASQUETTA variabile, a tratti calda e sotto violenti venti di SCIROCCO, ma non ovunque

Un saluto ai nostri lettori dalla redazione del CMS.

Le feste pasquali sono ormai prossime e fervono i preparativi per passare al meglio le giornate di Pasqua e soprattutto della Pasquetta.
Proprio nel momento in cui la primavera sembrava aver trovato stabilità con temperature in linea con le medie stagionali e condizioni di tempo discreto ma soleggiato, un vero e proprio stravolgimento a livello barico ci attende per il weekend, in particolare per la giornata di Pasquetta.

ANALISI

Le manovre che ci traghetteranno verso l’evoluzione per le feste pasquali sono già in atto. Una goccia fredda in cut-off sulla penisola iberica, collegata ad una vasta saccatura proveniente dal nord-atlantico, si sta in queste ore approfondendo fra Portogallo e Spagna. Spostandoci sull’est Europa un canale di aria fredda di estrazione continentale sta alimentando un’area depressionaria presente ad est della Grecia.
Dalla giornata di sabato la depressione dalla Spagna sprofonderà ulteriormente verso sud giungendo fin sul Marocco per poi spostarsi nella giornata di domenica sull’Algeria. Tale movimento causerà l’inevitabile e vasto richiamo di correnti calde provenienti dal deserto algerino e successivamente da quello libico. 
La situazione verrà a complicarsi nel momento in cui una nuova saccatura proveniente dal nord-atlantico andrà a sprofondare ad est delle Isole Azzorre, essa infatti favorirà il rapido “rimbalzo” verso nord della depressione formatasi sul nord-Africa, depressione che entrerà di fatto sul Mediterraneo nella giornata di Pasquetta puntando soprattutto il centro e il nord-Italia.
L’area depressionaria posizionata sull’est-Europa, di cui abbiamo parlato in precedenza, chiuderà il cerchio “comprimendo” il promontorio anticiclonico di matrice nord-africana causando un rapido “infittimento” del gradiente barico orizzontale che sarà all’origine di una vera e propria “tempesta di scirocco” che colpirà la Sicilia proprio per la giornata di Pasquetta causando un repentino rialzo delle temperature che si porteranno sul settore tirrenico della nostra isola su valori praticamente estivi grazie all’afflusso di termiche a 850 hPa (1500 metri circa) prossime ai +18/+20 °C sulla Sicilia occidentale, meridionale e tirrenica.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND, PASQUA E PASQUETTA

Venerdì 19 aprile: al mattino cielo sereno o poco nuvoloso ovunque, durante il pomeriggio sviluppo di nubi ad evoluzione diurna specie sulle aree interne ma senza fenomeni; notte stellata. Le temperature saranno stazionarie mentre i venti soffieranno moderati da est/sud-est, da nord-est sulla costa tirrenica. Per quanto riguarda i mari: poco mosso il Tirreno, mossi i restanti bacini.

Sabato 20 aprile: cielo nuvoloso o irregolarmente nuvoloso per il transito di nubi alte e velature in risalita da nord-Africa; nuvolosità più compatta sarà presente fra ragusano e siracusano ma senza fenomeni. Le temperature saranno in aumento e comprese fra i +20 °C e i +24 °C; mentre i venti soffieranno moderati da est sullo Ionio da nord-est sul Tirreno, forti di Scirocco sul Canale di Sicilia, moderati altrove. Mari: molto mosso il Canale di Sicilia, mossi o poco mossi i restanti mari. 

Domenica 21 aprile, PASQUA: al mattino avremo condizioni di cielo nuvoloso  o molto nuvoloso ovunque. Nel pomeriggio schiarite e tempo soleggiato sul settore occidentale, meridionale, tirrenico fino al messinese ionico; sul settore ionico insisteranno le nubi basse con cielo molto nuvoloso e possibili deboli e isolate piogge. La sera ancora cielo nuvoloso o molto nuvoloso sul settore centro-orientale, poco o parzialmente nuvoloso altrove.  Le temperature saranno in aumento ovunque, sensibile in serata sulla costa tirrenica, valori termici più contenuti sul settore orientale. I venti soffieranno moderati o sostenuti da est sulla costa ionica, forte burrasca di scirocco, a tratti tempestoso sul Canale di Sicilia e soprattutto in serata sulla costa tirrenica centrale e orientale con raffiche prossime o superiori ai 100 km/h, burrasca su quella occidentale. Mari: grosso o molto agitato il Canale di Sicilia, molto agitati i bacini meridionali, molto mosso il Tirreno, mosso tendente a molto mosso lo Ionio.

Lunedì 22 aprile, PASQUETTA: cielo nuvoloso o molto nuvoloso al mattino con possibili piogge deboli o al più moderate sul settore centro-settentrionale e ionico. Nel pomeriggio cielo poco o parzialmente nuvoloso sul settore occidentale e parte della costa tirrenica, sul messinese e sulle restanti aree cielo nuvoloso o molto nuvoloso specie sul settore ionico con deboli e locali piogge; possibili rovesci sulle isole Eolie. Pulviscolo sahariano in sospensione che renderà i cieli particolarmente lattiginosi. Le temperature saranno in sensibile aumento sul settore occidentale e su quello tirrenico centro-occidentale con valori massimi prossimi ai +30 °C, valori nettamente più contenuti altrove, specie sul settore ionico dove difficilmente si supereranno i +18/+20 °C. Venti di scirocco di forte burrasca o di tempesta investiranno al mattino il settore occidentale e durante il giorno la costa tirrenica con raffiche prossime o superiori ai 100-120 km/h. Mari: molto agitato o grosso il Canale di Sicilia, agitato o tendente a molto agitato lo Ionio, molto mosso il Tirreno.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia