Home / Natura e territorio / BIVIERE DI GELA: la riserva dove sosta l’avifauna nord-africana

BIVIERE DI GELA: la riserva dove sosta l’avifauna nord-africana

Situato tra la città di Gela e la foce del fiume Dirillo, a poche miglia dal Canale di Sicilia, sorge il Lago di Biviere.
Si tratta di un lago costiero ubicato all’interno di una Riserva Naturale Orientata istituita nel 1977 e gestita dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), in virtù del fatto che in questa area migrano e sostano tutti i volatili provenienti dal Nord Africa.

La sua superficie terrestre è pari a 131 ettari ed è occupata per gran parte dal lago, la parte restante riguarda, invece, zone umide e dune.


La Riserva dista circa 8 km dalla città di Gela ed è raggiungibile dalla strada provinciale che lega la città gelese con il comune ragusano di Scoglitti.
L’area naturale è delimitata da alcune dune, tra cui la più importante è denominata “Duna Macconi”.

La storia del lago Biviere è davvero antichissima, tanto da essere persino citato in alcuni testi risalenti al periodo greco-romano.
In passato aveva una funzione di scambio con il mare che costeggia la Sicilia meridionale, questa sua caratteristica, tuttavia, è andata a scemare nel corso del tempo a causa della formazione di aree collinari che l’hanno allontanata dal mare, da cui oggi dista circa 1,5 km.

 

Articolo di: Davide Villaggio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia