Home / Rubriche / Approfondimenti Meteo / Ennesima burrasca di vento in arrivo nella giornata di sabato, ecco i dettagli

Ennesima burrasca di vento in arrivo nella giornata di sabato, ecco i dettagli

 

ANALISI

In queste ore il vortice di bassa pressione situato sull’Algeria centrale, approfondendosi, si sta spostando verso est ed entro la giornata raggiungerà la Tunisia con un minimo di 995 hPa. Tale vortice depressionario porterà maltempo diffuso sull’Africa settentrionale e condizionerà la situazione meteo-climatica sulla nostra isola durante il week-end, portando l’ennesima giornata caratterizzata da forti raffiche di vento su buona parte della Sicilia.

EVOLUZIONE

Già tra stasera e le prime ore di sabato forti correnti orientali (levante) cominceranno ad interessare gelese, agrigentino e trapanese meridionale; qui insisteranno per gran parte della giornata, soffiando fino a 80-90km/h.

Durante la mattinata il vento diverrà l’assoluto protagonista della scena meteo siciliana: correnti di scirocco cominceranno a soffiare anche sul messinese e parte del palermitano e durante tutta la giornata di sabato si potranno raggiungere picchi vicino ai 100km/h. Le zone interessate dalle “brezze marine” saranno davvero ristrette (Palermo e zone limitrofe potrebbero essere tra le aree più fresche in assenza di “venti di caduta”). Vento moderato-forte anche sulle zone ioniche dove ci aspettiamo mareggiate moderate-intense specie sui litorali più esposti.

Contemporaneamente, si assisterà all’arrivo di isoterme praticamente estive ad 850 hPa (fino a +18/+19°C) che renderanno particolarmente mite, a tratti caldo, il clima durante tutto l’arco della giornata. Visto la direzione delle correnti, i “venti di caduta” potrebbero far impennare le temperature fino ai +30°C tra messinese, palermitano (scirocco) e trapanese e agrigentino (levante), zone in cui il processo di favonizzazione dell’aria porterà valori d’umidità relativamente bassi.

La depressione afro-mediterranea sarà anche causa di un nuovo e più marcato richiamo di pulviscolo sahariano direttamente dal deserto del Sahara che renderà l’atmosfera simile alle zone centro-settentrionali africane con cieli offuscati dalle particelle di sabbia desertica, dal colore giallognolo e dalla scarsa visibilità a lungo raggio.

Durante la giornata di domenica, fresche e più contenute correnti occidentali faranno cessare gli effetti di questo ennesimo attacco africano riportando gradualmente le temperature su valori più consoni al periodo.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/