Home / Natura e territorio / VENDICARI, la Riserva dove sostano gli uccelli e del birdwatching

VENDICARI, la Riserva dove sostano gli uccelli e del birdwatching

La Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari è un’area protetta situata nella parte meridionale della costa orientale sicula e i comuni di Marzamemi e Noto, in provincia di Siracusa.
Istituita ufficialmente nel 1984, cinque anni dopo è stata resa fruibile ai numerosi turisti che ogni estate, ma anche nelle altre stagioni, la visitano.
Si tratta di una zona umida, ovvero un’area dove vi è un alta concentrazione sia di acque che di terra.
Sin dall’antichità, la riserva pare sia stata insediata dall’uomo, specialmente in età greca, vista la presenza di un’antica necropoli.
La Riserva si estende per circa 1512 ettari e al suo interno è possibile trovare numerosi pantani famosi per la sosta di numerosi uccelli migratori che, provenienti dall’Africa, sostano in questa area prima di ripartire verso l’Europa Occidentale.


Questo particolare è dovuto alla latitudine della riserva, inferiore persino a quella della cittadina di Tunisi.
La Riserva è ricca di spiagge con acque cristalline dove le due più celebri sono quelle di Calamosche ed Eloro, entrambe ubicate nella parte sud del paese di Noto.
Parlando di flora e fauna dell’ambiente, possiamo scoprire diversi aspetti curiosi.
La flora, infatti, è ricca di numerose piante che crescono grazie anche alla presenza dei pantani, tra le più presenti: ginepri, salicornie e tamerici.
Nella parte più rocciosa della riserva, si possono scorgere numerose coltivazioni tipiche della zona: cicorie spinose, finocchi di mare, lentischi.
Ricca è pure la fauna, vista la presenza di numerose specie animali che popolano la zona.
Come già scritto sopra, Vendicari è la casa degli uccelli, possono trovarsi infatti: aironi cinerini, cicogne, cormorani, fenicotteri, gabbiani, germani reali, trampolieri e molti altri ancora.
Il mese di dicembre, secondo alcuni studi effettuati in loco, pare essere il periodo dove la presenza di volatili nella riserva sia molto più alta rispetto ai restanti mesi dell’anno.
Insomma, un motivo in più per visitare questo posto paradisiaco, specialmente per gli amanti del birdwatching.

 

Articolo di: Davide Villaggio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia