WEEKEND in SICILIA: l’autunno si conclude senza grandi scossoni e con TEMPERATURE relativamente MITI

Un saluto a tutti i nostri lettori dalla redazione del CMS.
L’autunno meteorologico si avvia verso la conclusione regalandoci il suo volto più mite e relativamente stabile.
Tutto ciò è dovuto ad un generale rialzo del flusso zonale che ha di fatto veicolato le perturbazioni atlantiche verso latitudini più settentrionali.

ANALISI SINOTTICA

L’assetto barico venutosi a creare vede la Sicilia da un lato al riparo dalle grandi perturbazioni atlantiche, dall’altro esposta ad un modesto flusso di correnti umide occidentali capaci solamente di arrecare nuvolosità sparsa e locali deboli piogge.
Volgendo il nostro sguardo ad ovest, scorgiamo due vaste depressioni: una posizionata in pieno Atlantico, l’altra ben più intensa, localizzata in sede canadese.

La prima depressione si porterà nella giornata di sabato, a ridosso della Gran Bretagna e della Francia, e, pur non interessando direttamente il nostro paese, riuscirà ad interferire sulle correnti in quota che da ovest si disporranno da nord-ovest. 
Le conseguenze dal punto di vista meteo-climatico saranno poco apprezzabili e si tradurranno in un aumento della nuvolosità per lo più sulla fascia tirrenica, specie del messinese, dove saranno possibili anche fenomeni di debole intensità.
La seconda depressione avrà un ruolo chiave per l’evoluzione della giornata di domenica dell’inizio della settimana successiva.
Il suo ulteriore approfondimento e successivo movimento verso la Groenlandia, favorirà una rapida elevazione dell’anticiclone delle Azzorre con asse dapprima verso nord e successivamente verso nord-est.
Tale movimento favorirà lo sprofondamento verso sud della prima depressione che si sarà portata nella giornata di domenica fra Spagna e Francia.
La conseguenza di tale movimento sarà l’innesco di un nuovo richiamo mite sulla Sicilia accompagnato da una sostenuta ventilazione meridionale e ad un generale aumento delle temperature che si farà più incisivo con l’inizio della prossima settimana.

EVOLUZIONE PER IL WEEKEND

Venerdì 29 novembre
Avremo condizioni di cielo poco nuvoloso sul settore ionico, parzialmente nuvoloso altrove con maggiori addensamenti lungo le aree interne.
Le Temperature saranno stazionarie mentre i venti soffieranno moderati o sostenuti di ponente e libeccio.
Mari: molto mosso il Tirreno, mossi i restanti bacini.

Venti previsti per domenica sera

Sabato 30 novembre
Il cielo si presenterà irregolarmente nuvoloso  o nuvoloso sulla fascia tirrenica, specie del messinese dove saranno possibili deboli e locali fenomeni più probabili sull’area dello Stretto di Messina. Sul trapanese e settore centro-occidentale avremo condizioni di cielo parzialmente nuvoloso, sereno o poco nuvoloso sul settore ionico.

Le temperature saranno stazionarie con punte prossime ai +20 °C mentre i venti soffieranno moderati di maestrale. Per quanto riguarda i mari il Tirreno risulterà molto mosso, mossi i restanti bacini.

Domenica 1 dicembre
Al mattino nubi sparse sul settore ionico, nuvolosità che a tratti potrebbe risultare compatta, altrove sereno o poco nuvoloso. Nel pomeriggio nubi in aumento sul settore occidentale, costa meridionale e aree interne ma senza fenomeni di rilievo, sul settore tirrenico poco o parzialmente nuvoloso ma con nuvolosità in aumento in serata a partire dal settore occidentale. Le temperature saranno stazionarie durante il giorno, in aumento in serata. I venti soffieranno moderati di libeccio con locali rinforzi in serata sulla costa tirrenica. Mari generalmente mossi.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia