Arriva il MALTEMPO sulla Sicilia: ci attende un GIOVEDÌ perturbato e piovoso

Buon pomeriggio dalla redazione del Cms.
Sulle isole Britanniche è presente un’ampia circolazione depressionaria, alimentata da correnti di aria fredda di estrazione polare marittima che, scorrendo lungo il bordo orientale dell’anticiclone delle Azzorre, tendono a scivolare fino all’area iberico-marocchina, attivando sul Mediterraneo centrale e sulla nostra isola un flusso di correnti instabili di origine afro-mediterranea, che già nella giornata di oggi ha dato luogo a brevi piovaschi sulla Sicilia centro-occidentale e meridionale.

EVOLUZIONE PER GIOVEDI’ 4 APRILE

Nubi e fenomeni sparsi fin dalle prime ore di giovedì 4 aprile ad iniziare dal settore occidentale siculo, specie basso trapanese, in successiva estensione, entro la prima parte della giornata di domani, a gran parte dell’isola con fenomeni di moderata e localmente forte intensità specie sul settore centrale dell’isola, agrigentino e nisseno mentre nel nord del trapanese, ed ovest palermitano i fenomeni saranno meno intensi. Inizialmente condizioni di tempo più asciutto sull’estremo settore sud-orientale siculo, ma anche lì, seppur in misura minore, giungeranno nuvole e precipitazioni.
Durante il pomeriggio, piogge e rovesci insisteranno su buona parte dell’isola, meno intensi sia sull’estremo settore nord occidentale che su quello sud orientale siculo. Possibili spunti temporaleschi associati a piogge intense su catanese e messinese ionico.

Nel corso della serata di domani, tendenza a graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dalla Sicilia sud-occidentale, mentre insisteranno su quella settentrionale.
I venti diverranno forti dai quadranti meridionali, specie sulla Sicilia occidentale e settentrionale.
Mari generalmente mossi, con moto ondoso in ulteriore aumento sul Canale di Sicilia e Ionio meridionale che diverranno molto mossi, localmente agitati.
Temperature: minime in ulteriore aumento specie sulla Sicilia tirrenica, massime in lieve calo nelle aree maggiormente interessate dalle precipitazioni.

 

Articolo di: Antonio Cucchiara

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia