Calabria in ginocchio per il maltempo, situazione critica in parte della regione

L’ondata di forte maltempo che sta’ interessando parte dell’Italia meridionale ha colpito nelle ultime 18/24 ore sopratutto la Calabria dove si verificano situazioni critiche su gran parte della regione. Da ieri pomeriggio fortissimi sistemi temporaleschi a mesoscala risalgono il mar Ionio ed interessano gran parte della regione con piogge a carattere alluvionale, tempeste di fulmini e forti raffiche di vento.

Twett dei Vigili del Fuoco della Calabria stamane. Situazione critica

Dal pomeriggio di ieri alle ore 8:00 circa di stamane questi erano gli incredibili accumuli totalizzati su alcune aree: 515mm a Cenadi Serralta (CZ ), 444mm a Cirò Marina (KR), 397mm a San Nicola da Crissa (VV), 391mm a Chiaravalle Centrale (CZ), 341mm a Monterosso Calabro (VV), 333mm a Filadelfia (VV), 303mm a Santa Cristina d’Aspromonte (RG), 278mm a Serra San Bruno (VV), 263mm a Cotronei (KR), 248mm a Palermiti (CZ), 234mm a Catanzaro, 227mm a Cropalati (CZ), 225mm a Santa Caterina dello Ionio (CZ), 223mm a Maida (CZ), 222mm a Cariati Marina (CZ), 207mm a Fabrizia (VV). Numerosi sono i torrenti esondati, tra cui il Cantagalli e lo Scorsone. Molta gente è stata salvata dagli interventi dei vigili del fuoco dopo essersi rifugiata sui tetti delle case in provincia di Vibo Valentia mentre a Lamezia Terme si cercano uno mamma con i due figli di 7 e 2 anni che risultano dispersi dalla tarda serata di ieri. L’auto su cui viaggiavano è rimasta impantanata ed è stata trovata vuota. Il governatore Mario Oliverio valuta se chiedere lo stato di emergenza mentre notizie poco incoraggianti giungono dalle previsioni meteorologiche: previsti nuovi fortissimi temporali almeno fino alla serata di oggi. 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/