Freddo notturno con temperature a tratti invernali: record mensili tuttavia lontani con qualche eccezione

Nottata insolitamente fredda quella appena trascorsa sulla Sicilia dove si sono raggiunti valori minimi in alcuni casi tipici della stazione invernale, ma vediamo quali sono state le zone più fredde e soprattutto se sono stati raggiunti valori paragonabili ai vari record storici.

Trapani Birgi stanotte +6,0 °C come il 03/05/1962, il 04/05/1970 e il 07/05/1981 (record eguagliato)

Ustica stanotte +12.6 °C (record +6.4 °C del 03/05/1970)
Enna stanotte +5.0 °C (record +1.6 °C il 18/05/1991)
Gela stanotte +12.0 °C (+6.0 °C il 04/05/1970)
Catania Fontanarossa stanotte +5.5 °C (+2,2 °C il 04/05/1970)
Sigonella stanotte +6.2 °C (+3.0 °C il 04/05/1970)
Siracusa stanotte +9.2 °C (record +7.6 °C il 04/05/1958 e il 04/05/1962)
Pantelleria +8.0 °C a 2 decimi dal record 5 maggio 1970
Punta Raisi con +9.3 °C a soli 3 decimi dal record di 9.0° del 1 maggio 1960
Lampedusa stanotte +12.6 °C (record +11,0 °C il 12/05/1961).

Le termiche in quota hanno favorito questo drastico calo delle temperature, infatti a quota 850 hPa (1500 metri circa) sono transitate durante la notte termiche comprese fra i +6/+8 °C.

L’unico record registrato stanotte in Italia presso le stazioni aeronautica miliare/enav è stato quello di Lecce Galatina con +3.2 °C nuovo record mensile (precedente +3.4 °C del 1978 e 2004).

Articolo di: Giuseppe Vitale

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia