Alla scoperta delle Egadi: FAVIGNANA, l’isola con una delle spiagge più belle d’Italia

Continuando il nostro tour tra gli arcipelaghi della Sicilia ci lasciamo alle spalle le Isole Eolie, ed attraversando Palermo e successivamente Trapani, ci spostiamo verso ovest di un centinaio di chilometri prima di raggiungere le Isole Egadi e, in particolar modo, il loro tesoro naturalistico: l’Isola di Favignana.

Situato a circa quattro miglia dalla costa occidentale sicula, questo paradiso in mezzo al Mediterraneo è una delle mete turistiche maggiormente gettonate dell’antica Trinacria. Raggiungibile tramite dei piccoli traghetti, che partono continuamente da Trapani, l’isola ammalia con la sua bellezza ed il suo splendore gli occhi di numerosi visitatori, soprattutto durante il periodo estivo.
Il suo nome sembra derivare dalla presenza del favonio, un vento caldo e secco che soffia costantemente sull’isola, anche se vi sono molti dubbi in quanto tecnicamente il Favonio è un vento che soffia sui pendii alpini. Il suo paesaggio presenta delle peculiarità che non passano di certo inosservate. Tra queste spiccano le colorazioni delle piccole abitazioni: si passa infatti dal bianco classico delle località marittime, all’azzurro e al verde delle finestre e delle porte che adornano le casette. Tra i vari siti di interesse non si può non nominare il piccolo porto, sulla quale nelle sue sponde sorgono le antichissime tonnare Florio, restaurate tra il 2003 ed il 2009.

La macchia mediterranea che costituisce gran parte dell’isola è costituita da diversi boschi dove pullulano tantissimi pini marittimi. Oleastri, lentischi e carrubi completano la folta vegetazione. Anche la fauna presenta diverse specie animali. La più importante riguarda quella del rospo marino, un anfibio appartenente alla famiglia dei Bufonidi, un esclusiva del territorio favignanese e della Sicilia in genere.

Spettacolari sono le sue numerose spiaggette che si popolano ogni estate di migliaia e migliaia di bagnanti e visitatori. Tra queste, le due che hanno un appeal decisamente maggiore sono: Cala Grande e Cala Rossa. Quest’ultima, con le sue acque cristalline e la sua sabbia finissima, è stata insignita, nel 2015, dell’ambito premio di “Spiaggia più bella d’Italia”.
Insomma, siamo certi che chiunque abbia trascorso dei giorni in questo splendido paradiso del Mar Mediterraneo, abbia scoperto un luogo favoloso, un posto magnifico dove si fa fatica a restare indifferenti a cotanta bellezza. La tristezza di una vacanza ormai agli sgoccioli siamo convinti che venga ogni volta affiancata da una voglia irrefrenabile di ritornare a respirare l’odore del mare che inebria le narici di chi ha il piacere di vivere, per qualche giorno, in un vero e proprio paradiso terrestre.

 

Articolo di: Davide Villaggio

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia