Mercoledì 6 novembre: possibile formazione di un insidioso SISTEMA TEMPORALESCO V-shaped

Come annunciato una svolta a livello meteorologico è alle porte, e il richiamo mite di natura prefrontale che ha interessato la nostra isola ne è stato un chiaro segno.
La giornata di domani vedrà infatti un diffuso peggioramento delle condizioni meteo-climatiche con l’ingresso di una perturbazione atlantica sul Mediterraneo.

Gli ingredienti per una fase di maltempo, che localmente potrebbe risultare incisiva, saranno principalmente 2: l’aria fredda in quota di origine nord-Atlantica e un intenso flusso di correnti molto umide e più calde in risalita da nord-Africa.
L’ambiente ideale per lo sviluppo di un sistema temporalesco di tipo V-Shaped è proprio strettamente connesso a tale flusso di correnti meridionali e alla loro umidità  nei bassi strati.
Determinante inoltre sarà il transito del ramo princiapale del Jet stream o corrente a getto, il cui passaggio andrà ad esaltare il “Wind Shear verticale”, con lo sviluppo di imponenti moti convettivi.
La possibile convergenza fra maestrale in ingresso e correnti da sud insieme ad un flusso incisivo di correnti in quota sud-occidentali, potrebbero fornire la stura per lo  sviluppo di tale sistema temporalesco sulla Sicilia centro-settentrionale, sistema che andrebbe a traslare rapidamente verso est colpendo in particolar modo quindi il settore tirrenico centrale e il messinese.
I fenomeni su queste aree potranno quindi assumere carattere temporalesco con alto rischio di nubifragi.

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia