Home / Rubriche / News Meteo e Nowcasting / STOP AL CALDO: burrasca di MAESTRALE, instabilità in arrivo e CROLLO TERMICO fino a 13 gradi

STOP AL CALDO: burrasca di MAESTRALE, instabilità in arrivo e CROLLO TERMICO fino a 13 gradi

La “macchina atmosferica” si è messa in moto già dalla giornata di ieri, tutto pronto per il primo vero “ruggito” autunnale dell’anno.
Una vasta saccatura di origine nord-atlantica si sta riversando in queste ore sul Mediterraneo puntando con decisione anche il sud-Italia e la Sicilia.
I contrasti termici in atto si stanno rivelando vigorosi, sistemi temporaleschi particolarmente insidiosi infatti stanno colpendo a più riprese il versante tirrenico dell’Italia, in particolar modo la Campania dove si registrano nubifragi con conseguenti criticità.
L’aria “fredda” in quota sfonderà anche sulla Sicilia a partire da questa sera con un ingresso sulla Sicilia occidentale abbastanza incisivo con venti molto forti di maestrale e ponente.
Sul Palermitano infatti ci attendiamo raffiche fino a 80 km/h o localmente 90 km/h e un primo deciso calo termico.

Durante la notte e il mattino di domani 26 settembre i venti di burrasca o forte burrasca di maestrale dilagheranno su tutto il territorio apportando un diffuso e drastico calo delle temperature compreso fra gli 8 e i 13 gradi.
La giornata di domani risulterà quindi decisamente più fresca col caldo di oggi che sarà un lontano ricordo. Le temperature massime infatti faticheranno a superare i +20/+22 °C su tutta l’isola, ad eccezione delle pianure interne del catanese dove si potranno registrare punte di +25 °C, valori comunque lontani dai +35 °C di oggi.
Non mancherà l’instabilità, piogge a macchia di leopardo infatti interesseranno un po’ tutta la regione, risultando più frequenti lungo il settore tirrenico, anche se sulle zone particolarmente esposte ai venti i fenomeni potranno risultare più blandi o addirittura assenti.

Concludiamo con i mari i quale moto ondoso sarà in rapido aumento, risultando quindi agitati con onde alte al largo sul Tirreno e sul Canale di Sicilia fino a 4-5 metri, mosso lo Ionio (trovandosi sottovento).

 

Articolo di: Stefano Albanese

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia